rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Sport

"Nuovo sponsor, nuovi soci e campionato da vertice": Flora rincuora i tifosi

Sulla maglia del Brindisi ci sarà il logo di una grande azienda presente sul territorio. Quale? Il presidente del sodalizio biancazzurro, Antonio Flora, per il momento preferisce tenerlo nascosto, anche se vi sono delle voci che da settimane circolano con insistenza in città. Questo è comunque uno dei primi punti fermi dal quale si riparte in vista del prossimo torneo di Serie D

BRINDISI – Sulla maglia del Brindisi ci sarà il logo di una grande azienda presente sul territorio. Quale? Il presidente del sodalizio biancazzurro, Antonio Flora, per il momento preferisce tenerlo nascosto, anche se vi sono delle voci che da settimane circolano con insistenza in città. Questo è comunque uno dei primi punti fermi dal quale si riparte in vista del prossimo torneo di Serie D. L’imprenditore barese, affiancato dal figlio, nonché vicepresidente, Giorgio, ha regalato anche altre certezze alle decine di tifosi che stamani hanno seguito la conferenza stampa (Video) convocata dallo stesso Flora nel grande albergo Internazionale.

Era dall’ultima giornata dello scorso torneo, conclusosi con la delusione per il mancato accesso alla zona playoff, che Flora non rilasciava dichiarazioni in pubblico. A parte la solita stoccata all’amministrazione comunale, nei confronti della quale il presidente dice di non avere più fiducia, Il presidente Antonio Flora insieme al figlio Giorgio-2Flora ha rincuorato i supporter con i suoi impegni ("non promesse") in vista della stagione 2014-2015 e non solo. Già, perché Flora ha manifestato l’intenzione di dar vita a un progetto a lungo termine, grazie anche al supporto ch ormai da un paio di mesi sta fornendo l’assessore (non più dimissionario) allo Sport, Antonio Ingrosso. Quest’ultimo era seduto stamani in prima fila, non tanto nelle vesti di amministratore pubblico, quanto soprattutto in quelle di imprenditore vicino al sodalizio di via Benedetto Brin.

L’impegno di Ingrosso per il calcio brindisino si è già manifestato in una serie di atti concreti, come il sostegno economico dato alla rappresentativa dei giovanissimi, che la prossima settimana raggiungerà Chianciano (Siena) per la finali nazionali del campionato, e l’opera di tessitura intessuta con alcuni imprenditori locali. Alcuni di questi (“almeno 2-3”, dice Flora) entreranno nella compagine societaria della Ssd calcio Città di Brindisi, con quote di minoranza rispetto a quelle detenute da Flora. Quest’ultimo cerca dunque di coinvolgere nuovi soggetti. Dei contratti di sponsorizzazione con piccole e medie imprese del posto sono già stati firmati. C'è anche un’idea del budget a disposizione per la campagna di rafforzamento.

E qui si entra appunto nell’aspetto tecnico della vicenda. Mister Marcello Chiricallo è stato riconfermato insieme al suo staff. Fra i giocatori, invece, gli unici riconfermati, al momento, sono l’attaccante Ancora e il centrocampista Pollidori. Potrebbe restare anche l’esterno Loiodice, attirato però dalle sirene di altri club di Serie D. Chi arriverà dunque? “Abbiamo fermato  - dichiara Flora - alcuni giocatori di prima fascia”. “Altri calciatori che in un primo momento avevano declinato la nostra offerta – prosegue il presidente  - adesso stanno tornando sui loro passi, attratti dal nostro I tifosi in sala-2progetto”. Un progetto ambizioso, da campionato di vertice. “Faremo un torneo – assicura Flora – da primi posti. Su questa squadra ci metterò la faccia”.

Sul fronte dirigenziale non si registreranno new entry. Resteranno vuote, dunque, le caselle del direttore sportivo e del direttore generale. La gestione del settore giovanile verrà affidata a Pierluigi Orlandini. La valorizzazione del vivaio è uno dei punti sui quali Flora si sofferma più a lungo durante la conferenza. Il presidente ha detto di voler ristrutturare l’impianto sportivo comunale di via Pellizza da Volpedo, al quale il Brindisi è legato da un contratto di concessione che scadrà fra un paio d’anni.  L’intenzione è quindi di strappare una concessione per lo meno trentennale, in maniera tale da investire importanti risorse nella riqualificazione della struttura.

Restando in tema di ristrutturazioni, la società punta anche a un restyling dello stadio Franco Fanuzzi finalizzato a migliorarne la fruibilità dei punti di ingresso e a rendere più accoglienti gli spogliatoi e gli spazi riservati alla stampa. Ma sarà ovviamente il Comune a doversi sobbarcare un’eventuale intervento di ristrutturazione dell'impianto. E visto lo stato di difficoltà in cui versano le casse comunali, appare utopistico che un simile progetto possa essere predisposto nel giro di pochi mesi.

Ma al di là delle scadenze a lungo termine, bisogna soprattutto pensare al presente. Visto lo stato di crisi in cui versa il movimento dilettantistico, il mercato della Serie D è ancora fermo. L’impressione, quindi, è che si dovrà attendere almeno la prima decade di luglio per avere i primi annunci sia sul fronte societario che su quello prettamente calcistico. Ma a giudicare dall’ottimismo espresso oggi da Flora, le premesse sembrano incoraggianti. (Le foto sono di Gianni Di Campi)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Nuovo sponsor, nuovi soci e campionato da vertice": Flora rincuora i tifosi

BrindisiReport è in caricamento