Sport

Occasione persa in Belgio, l'Enel si fa recuperare 19 punti dall'Aalstar

L’Enel getta al vento un’opportunità incredibile: si fa recuperare 19 punti di vantaggio e lascia i due punti ai belgi dell’Okapi Aalstar, dopo aver dominato per metà partita e aver chiuso il terzo periodo avanti di 10 punti. Finisce 86-81, con un crollo verticale degli uomini di Bucchi nell’ultimo quarto, dominato dai padroni di casa 31-16

BRINDISI - L’Enel getta al vento un’opportunità incredibile: si fa recuperare 19 punti di vantaggio e lascia i due punti ai belgi dell’Okapi Aalstar, dopo aver dominato per metà partita e aver chiuso il terzo periodo avanti di 10 punti. Finisce 86-81, con un crollo verticale degli uomini di Bucchi nell’ultimo quarto, dominato dai padroni di casa 31-16.

LA CRONACA DELLA PARTITA
Brindisi parte bene, con Denmon in grande spolvero (4/5). I padroni di casa però rispondono colpo su colpo, affidandosi soprattutto a Clarke. Nel secondo quarto Bucchi serra i ranghi in difesa e i risultati si vedono immediatamente: i canestri di James, Pullen e Mays iniziano a creare un divario tra le due squadre, e con la tripla di James allo scadere, l’Enel raggiunge il 33-49. Le percentuali dei padroni di casa sono calate a picco: 36% da due punti e 27% dalla lunga distanza. Differenza lampante anche al rimbalzo (24-10) con i brindisini che capitalizzano i secondi possessi trasformandoli in 13 punti.

Il terzo periodo inizia come era finito il secondo, cioè con una bomba di James che segna il massimo vantaggio (+19). Brindisi dà l’impressione di voler chiudere la partita e per qualche minuto non lascia margini di manovra ai belgi, che poi però trovano canestri importanti con Tofi e Cummard, risalendo fino al -10 e aggiudicandosi la terza frazione di gioco 22-16.

L’Aalstar ora ci crede e prova a riprendere l’Enel, approfittando anche di qualche errore grossolano degli ospiti (Eric sbaglia una schiacciata): i padroni di casa si portano a -2 (64-67). Brindisi non segna più, sbagliano anche Bulleri e Denmon, e i belgi pareggiano i conti: 70-70 a cinque minuti dalla sirena. La partita che sembrava già chiusa si riapre e diventa bellissima, con le due squadre impegnate in un testa a testa incandescente.
Alla fine la spuntano i belgi, che ci hanno creduto fino alla fine, e hanno riacciuffato un partita che sembrava ormai compromessa.

LA SITUAZIONE NEL GIRONE I
Nell’altra partita del gruppo, i kazaki dell’Astana hanno battuto agevolmente (113-89) i rumeni dell’Energia. Le quattro squadre si ritrovano dunque appaiate a 3 punti: 1 partita vinta e 1 persa per tutte.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Occasione persa in Belgio, l'Enel si fa recuperare 19 punti dall'Aalstar

BrindisiReport è in caricamento