Per i suoi 25 anni la flotta della regata Brindisi-Corfù al lungomare

BRINDISI - L'annuncio lo ha dato questa sera il presidente dell'Autorità Portuale, Giuseppe Giurgola: via libera alla partenza dal cuore della città per l'edizione del quarto di secolo della Brindisi-Corfù, una delle più importanti regate d'altura del Mediterraneo, opera di indiscutibile valore sportivo e marinaresco del Circolo della Vela Brindisi. Sodalizio ormai molto considerato dalla Federazione Italiana Vela e dalla stessa Isaf, la federazione internazionale, che nel 2009 ha scelto Brindisi per il Mondiale ORC d'altura, seguito due mesi dopo dal Campionato Italiano femminile di Match Racing, e poi dalla decisione di localizzare sempre a Brindisi un Centro federale di allenamento per Londra 2012.

Pochi minuti alla partenza

BRINDISI - L'annuncio lo ha dato questa sera il presidente dell'Autorità Portuale, Giuseppe Giurgola: via libera alla partenza dal cuore della città per l'edizione del quarto di secolo della Brindisi-Corfù, una delle più importanti regate d'altura del Mediterraneo, opera di indiscutibile valore sportivo e marinaresco del Circolo della Vela Brindisi. Sodalizio ormai molto considerato dalla Federazione Italiana Vela e dalla stessa Isaf, la federazione internazionale, che nel 2009 ha scelto Brindisi per il Mondiale ORC d'altura, seguito due mesi dopo dal Campionato Italiano femminile di Match Racing, e poi dalla decisione di localizzare sempre a Brindisi un Centro federale di allenamento per Londra 2012.

La Regata Internazionale Brindisi-Corfù negli ultimi sei anni raccoglie stabilmente oltre 110 iscrizioni in media, delle quali non poche da altri paesi adriatici e mediterranei, oltre che da numerose regioni italiane. Ma la flotta è sempre stata confinata ai pontili del Marina di Bocche di Puglia, fisicamente lontana dal centro urbano e dall'affaccio della città sul porto. Da qui l'idea, per la XXV edizione, di spostare le barche sul lungomare Regina Margherita.

Un'operazione tecnicamente non semplice, ma che è stata definitivamente concordata oggi pomeriggio in una riunionre cui hanno partecipato un funzionario del settore tecnico dell'Authority, il comandante della Capitaneria di Porto, capitano di vascello Claudio Ciliberti ed i suoi ufficiali delle sezioni interessate all'evento (sicurezza e tecnica), un rappresentante dei piloti del porto, l'assessore comunale al Turismo, Teo Titi, e Fabio Aiello del direttivo del Circolo della Vela.

La flotta della regata sarà ospitata a partire dalla banchina Dogana -antistante la Capitaneria- sino quasi all'eltezza del bar Vertigo. Sarà stesa sul fondale corrispondente a questo tratto di banchina una catenaria di 400 metri (come secondo punto di ormeggio), mentre una impresa specializzata si occuperà della messa in opera dei collegamenti elettrici ed idrici a servizio delle imbarcazioni. Saranno utilizzati i servizi igienici della Casa del Turista e quelli pubblici della Scalinata romana.

Questo tratto di banchina sarà riservato alle barche della Brindisi-Corfù dal 30 maggio alle 13 del 9 giugno,  giorno della partenza fissata per le ore 14. Il porto sarà chiuso per l'occasione dalle ore 12 alle 15. In questo modo la regata entrerà maggiormente nella vita cittadina, e gli equipaggi vivranno meglio la loro permanenza a Brindisi. Anche le manifestazioni di benvenuto e il briefing degli equipaggi prima del via avverrano nel centro urbano. "In tal modo, questo appuntamento con la vela d’altura -dice infatti Giurgola- potrà essere vissuto dall’intera città di Brindisi e da migliaia di appassionati che potranno utilizzare tutte le banchine del porto interno per ammirare le barche".

Potrebbe interessarti

  • Dopo Ferragosto, in forma con la dieta detox

  • Potassio, usi e benefici: perché assumerlo e gli alimenti che lo contengono

  • Falsi amici: gli alimenti che mangi per dimagrire, invece fanno ingrassare

  • Topi, sporcizia e inciviltà: il parco del Cillarese sprofonda nel degrado

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla superstrada: camionista travolto e ucciso da un'auto

  • "Hanno aiutato il nostro bimbo, aiutateci a rintracciarli e ringraziarli"

  • Pulmino si schianta contro un albero: feriti sette braccianti, due sono gravi

  • Locali e attrezzature sporchi e ragnatele sulle pareti: chiuso panificio

  • Incidente al solito incrocio tra le provinciali: coinvolti due auto e un camion

  • Auto si ribalta sulla superstrada: illesi tre giovani brindisini

Torna su
BrindisiReport è in caricamento