menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le foto sono di Vito Massagli

Le foto sono di Vito Massagli

A Torino la partita della verità per la New Basket Brindisi

Gli uomini di Sacchetti tornano in campo domenica (ore 18,15) dopo la splendida prestazione contro Milano nelle Final Eight

BRINDISI - Ma la New Basket Brindisi è la squadra “patatrac” vista a Trento o,  invece, come è negli auspici di tutti, è la formidabile formazione che ha fatto tremare l’EA7 Armani Jeans in Final Eight? Ma, allora, sa anche difendere? Dalla trasferta di Torino dovrà venire fuori la risposta definitiva, quella che il coach, la società ed i tifosi aspettano da tempo, per capire qual è il vero volto della New Basket Brindisi, se, cioè, quello visto a Rimini con l’originale maglia verde “new look” “Cantine Due Palme”, o quella “up and down”, datata Enel, che con alti e bassi finora ha procurato gioie e dolori equamente distribuiti.

Si vuole la verità. A Rimini, infatti, l’Enel Brindisi ha messo in mostra un gioco di squadra di prima qualità, impressionando per la continuità, la tenuta mentale e per l’intensità difensiva di tutti i giocatori schierati, che ha sorpreso e messo in grossa difficoltà l’EA7 Milano, fino a sfiorare i supplementari, piegata a meno di 1 secondo dalla fine da un discusso e fortunoso canestro di Milan Macvan.

Donzelli, Cantine Due Palme Brindisi-2

A Torino c’è bisogno che scenda in campo quella squadra che ha dimostrato finalmente di saper anche difendere con le conferme dei suoi giocatori migliori, a cominciare da Amath M’Baye, che è ritornato a giocare con più energia e continuità sia in difesa che in attacco, come da tempo non si vedeva, di Durand Scott ritornato al suo standard di rendimento ottimale di inizio campionato, di Nic Moore che ha recuperato il senso della regia, di un positivo  Robert Carter (ma che peccato quella sua distrazione difensiva finale che ha permesso a Macvan di realizzare in  assoluta libertà il canestro della vittoria!), di fare affidamento sulla grinta e sulla determinazione del “capitano” Marco Cardillo e sulla ritrovata vena del giovane Daniele Donzelli, mai così incisivo e sicuro come contro Milano.

La Cantina due palme Brindisi-2

L’assist  di Donzelli con la palla velocemente passata in corsa dietro la schiena per la schiacciata di Robert Carter è stata segnalata fra le 10 azioni più spettacolari della manifestazione ( insieme alla stoppata di Amath M’Baye) ma la prestazione di Donzelli  ha sorpreso positivamente soprattutto per la personalità, la grinta e  la fisicità con cui ha saputo imporsi contro “giganti” del basket. Se Donzelli dovesse riuscire a ripetersi anche a Torino e dare continuità alla sua prestazione, coach Sacchetti avrà trovato un ottimo cambio ed allungato la sua panchina.

Si dirà che, intanto, il campionato è bene altra cosa rispetto ad un torneo qual è la Final Eight,  ed ancora che la squadra di coach Vitucci giocherà la partita della vita per riscattare l’umiliante sconfitta di 117  a 82, subita a Cremona nell’ultima trasferta, ed evitare il 2 a 0 nei confronti di Brindisi, in  caso di classifica avulsa, essendo le due squadre attualmente appaiate a quota 18 punti con Brescia e Caserta. 

Coach Meo Sacchetti nelle Final Eight contro Milano-2

Contro l’Auxilium Torino la squadra brindisina riprenderà i suoi consueti colori sociali bianco-blu, del “main sponsor” Enel, e riporrà la maglia espressamente ideata da CatFox Enterprise, di Gianmarco Violante e Francesco Grasso, indossata dalla squadra in Finale Eight, e giudicata fra  le creazioni più originali ed apprezzate del torneo, con lo sponsor “Cantine Due Palme”(sostenuto nell’occasione anche dalle aziende Co.Ge.Main., Primiceri, R.A. Costruzioni  e Unibed). La partita fra Auxilium Torino-Enel Brindisi in programma domenica 26 febbraio al PalaRuffini sarà trasmessa in diretta da Canale 85, con inizio alle ore 18.15. La telecronaca sarà affidata ad Antonio Celeste e Checco Guadalupi.

La probabile formazione della Fiat Torino: Wilson, Harvey, Wright, White, Parente, Alibegovic, Poeta, Washington, Okeke, Mazzola, Crespi; allenatore, Francesco Vitucci

La probabile formazione della New Basket Brindisi: Agbelese, Scott, Carter, Goss, Mesicek, Cardillo, Moore, Donzelli, M’Baye, Sgobba, Spanghero

Terna arbitrale composta da Tolga Sahin, Alessandro Martolini e Valerio Grigioni
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vita da vegana: "Non sono estremista, rispetto i più deboli e l'ambiente"

Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento