Boxe: Antonio De Vitis nuovo coordinatore del settore professionistico

Importante incarico federale per l'atleta brindisino. Orgoglio e soddisfazione espressi dalla Pugilistica Rodio

BRINDISI - L’ex pugile brindisino Antonio De Vitis, pluridecorato atleta di fama internazionale, è il nuovo coordinatore del settore professionistico della Fpi (Federazione pugilistica Italiana). La decisione è stata ufficializzata nella giornata di ieri (giovedì 10 settembre). De Vitis, già consigliere federale, raccoglie le redini da Alberto Apa, costretto a passare il testimone per impegni lavorativi. L’incarico prevede la gestione, fino a fine mandato, della revisione delle serie, dell’elaborazione delle classifiche dei pugili di 1° serie, del rilascio dei N.O. e di tutto ciò che attiene alla funzione di coordinamento. 

Grande soddisfazione per questo importante riconoscimento viene espressa dall’Asd Pugilistica Rodio Brindisi, storica società in cui De Vitis è cresciuto. “Ci congratuliamo con Antonio De Vitis – si legge in un comunicato della Rodio – per il prestigioso ruolo che gli è stato assegnato. Siamo orgogliosi di lui non solo per le attuali cariche dirigenziali presso la Federazione, ma soprattutto per gli innumerevoli risultati sportivi, proprio in campo professionistico, che lo stesso ha ottenuto in campo nazionale ed internazionale, portando lustro alla nostra associazione ed alla nostra città”.  “La boxe – dichiara De Vitis - mi ha dato tanto, cercherò di restituire tutto quello che è nelle mie possibilità”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio durante il rifornimento: in fiamme il distributore Ip di Sant'Elia

  • Meno contagi e meno tamponi nel weekend. Resta alto il numero dei decessi

  • Non torna a casa: trovato senza vita in auto in aperta campagna

  • Positivi e tamponi nel Brindisino: i dati nei Comuni. Trend in crescita

  • Diffonde immagini intime di una donna: arrestato per revenge porn

  • Furti in casa mentre i proprietari dormono, paura nelle campagne

Torna su
BrindisiReport è in caricamento