menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Punti preziosi per Fasano e Francavilla in crisi

BRINDISI - Il Fasano conquista finalmente la prima vittoria in casa di questo campionato di serie D. Un campionato che peggio non poteva andare per la squadra del presidente-sindaco Lello Di Bari. A corto di denari, senza sponsor, la squadra affidata all’allenatore Geretto si sta barcamenando alla men peggio, inchiodata sin dalla prima giornata all’ultimo posto in classifica.

BRINDISI - Il Fasano conquista finalmente la prima vittoria in casa di questo campionato di serie D. Un campionato che peggio non poteva andare per la squadra del presidente-sindaco Lello Di Bari. A corto di denari, senza sponsor, la squadra affidata all'allenatore Geretto si sta barcamenando alla men peggio, inchiodata sin dalla prima giornata all'ultimo posto in classifica.

Nei giorni scorsi settore tecnico e giocatori avevano deciso la smobilitazione. Ma Di Bari è intervenuto ed ha garantito che sino a fine campionato gli impegni economici con il personale saranno mantenuti. E la squadra ha risposto egregiamente vincendo per la prima volta in questo campionato nello stadio Curlo. Ha superato per 1-0 la Sibilla Bacoli. Era uno scontro tra ultime della classe. Il Fasano era a quota 11 e Bacoli a quota 21. Con questa vittoria il Fasano si porta a sette lunghezze dal Bacoli e può sperare nell'aggancio della squadra campana (anche se appare molto difficile) che le consentirebbe di evitare la retrocessione diretta.

Situazione drammatica anche per il Francavilla Calcio. Il ritorno alla guida tecnica di Ruisi (ha sostituito il brindisino Francioso) non ha dato la scossa che l'ambiente si aspettava. Ha affrontato in casa il Sant'Antonio Abate e non è riuscito ad andare oltre un pareggio (1-1). Un risultato che blocca la squadra francavillese a 21 punti, superata anche dal Pisticci che ha battuto per 1-0 il Bitonto. A fine gara Mino Distante, proprietario del Francavilla, ha avuto da ridire sul risultato. "Si tratta di un pareggio ingiusto - ha commentato -. E' stata la mia squadra a creare e avere le occasioni migliori da gol". Purtroppo, però, le occasioni create, se non trasformate in gol hanno solo un valore simbolico.

Tempi duri, dunque. Il Francavilla domenica va a giocare a Bitonto. Un match non facile. I baresi hanno bisogno di punti e venderanno cara la pelle. Ancora più difficile il compito del Fasano che dovrà vedersela, a Napoli, con il Pianura. Vale a dire, con la squadra seconda in classifica (-1 dal Neapolis).

Infine l'Ostuni. La squadra della Città bianca in questa tornata ha riposato. Domenica riceva la Turris. La vittoria consentirebbe agli ostunesi di mettere una ipoteca sulla salvezza. Ma pure per gli ostunesi non sarà facile perché la Turris è una squadra tosta che fuori casa sin adesso ha conseguito tre vittorie e quattro pareggi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento