rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Sport

Sacchetti sprona la squadra: "Dobbiamo crederci, il destino è nelle nostre mani"

L'Enel Brindisi è alla vigilia della trasferta di Venezia (domenica, ore 20,45), decisiva per la zona playoff. Il coach: "Nel basket non sempre vince la squadra migliore". I tifosi suonano la carica durante l'allenamento

BRINDISI – I tifosi suonano la carica alla vigilia della importantissima trasferta sul parquet dell’Umana Reyer Venezia (palla a due domenica alle ore 20,45), dove l’Enel Brindisi si giocherà l’accesso ai playoff. Un centinaio di ultras hanno incoraggiato a squarcia gola gli uomini di coach Sacchetti nel corso dell’allenamento effettuato oggi pomeriggio (5 maggio) sul parquet del PalaPentassuglia, scandendo dei cori accompagnati dall’accensione di alcuni fumogeni.

I posti riservati alla tifoseria ospite sono appena 65.  Ma con ogni probabilità saranno molti di più i brindisini residenti nell’Italia centro-settentrionale che prenderanno posto fra gli spalti del Taliercio.  Il roster allenato da Walter De Reffaele, grazie alla vittoria conquistata mercoledì a Sassari nel recupero della penultima giornata, ha conquistato matematicamente il secondo posto. Ma coach Sacchetti non si aspetta alcun regalo da parte della Reyer.

“Dobbiamo crederci – dichiara Sacchetti nel corso della conferenza stampa di presentazione del match - abbiamo il destino nelle nostre mani. Dipende solo da noi senza dover guardare i risultati dagli altri campi. Andiamo a Venezia con orgoglio e con lo spirito giusto per giocarcela fino in fondo senza timori”.

“Sappiamo bene – prosegue il coach - che sono un’ottima squadra, molto completa a livello di organico e sulla carta più forte di noi. Nel basket però non sempre vince la squadra migliore e lo abbiamo sperimentato anche sulla nostra pelle. Serve ripetere una prestazione di alta intensità come nel match di Final Eight contro Milano, limitando gli sbagli che solitamente commettiamo”.

Ultima analisi infine sulla settimana appena trascorsa: “I ragazzi hanno lavorato bene, con lo spirito giusto. Il solo Marco Cardillo non si è potuto allenare con i compagni, ma credo proprio che non vorrà mancare Domenica all’appuntamento. Ho visto concentrazione e determinazione, vogliamo giocarci al meglio tutte le nostre possibilità”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sacchetti sprona la squadra: "Dobbiamo crederci, il destino è nelle nostre mani"

BrindisiReport è in caricamento