Sport

Ticket impianti sportivi: aumento sconsiderato, intervenga la Corte dei Conti

Mancano poco più di 15 giorni e la nuova avventura sportiva, per questa disastrata ma pur sempre volenterosa provincia, sta per cominciare in modo sicuramente non piacevole visto che le cifre che si dovrebbero pagare

BRINDISI - Mancano poco più di 15 giorni e la nuova avventura sportiva, per questa disastrata ma pur sempre volenterosa provincia, sta per cominciare in modo sicuramente non piacevole visto che le cifre che si dovrebbero pagare per svolgere un qualsiasi tipo di attività sportiva sono a dir poco scandalose.

Credo che tutti gli sportivi, e non, sappiano che sono cominciate  in Brasile le Olimpiadi, massima espressione dello Sport mondiale. Tutti sanno, a meno dei nostri politici Brindisini che si sono appena insediati nelle loro poltrone a Palazzo Nervegna, o che presiedono la nostra. malfamata Provincia,  che continua a gestire impianti privi di alcuna  manutenzione da tempo, che tutti i ragazzi partecipanti alle gare Olimpiche, sono partiti a fare attività sportiva in palestre, palazzetti, campi, circuiti, piste,  ome quelli presenti nella nostra città e provincia senza pagare cifre a dir poco pazzesche per le loro famiglie.    

I giornali ogni giorno stanno dedicando qualche riga a questa situazione che continua ad essere ferma alla delibera del nostro amato Commissario in cui l’aumento del Ticket dovrà essere del 266% rispetto al passato. Le società dei campionati di Serie emigrano in provincia, quelle che si occupano solo di settore giovanile chiudono i battenti partecipando solo ai campionati Allievi, lasciando per strada tanti ragazzi/e che hanno compiuto il 15° anno di età.

Ci chiediamo e chiediamo ai nostri lettori: i nostri Politici che fanno? 

Visto che si sono insediati da pochi giorni e sicuramente stanno affrontando tematiche, da quello che leggiamo, sicuramente importanti perClaudio Scanferlato-2 il futuro della nostra città, potrebbero dedicare 2 ore del loro prezioso tempo, per incontrare le Istituzioni del mondo sportivo, come Coni, Federazioni, Enti di Promozione Sportiva,  per trattare l’argomento e poi semmai sentire anche le società sportive dilettantistiche, che sono il 99% dello Sport cittadino, per trovare un punto di incontro su questa tematica (nella foto a destra, Claudio Scanferlaro).

Altrimenti, mi rivolgo alle Istituzioni sportive e agli sportivi organizziamo una raccolta di firme che ci permetta a noi di affrontare questa tematica chiedendo gli atti di spesa e consultare la documentazione di bilancio per entrare nel dettaglio di queste spese pazzesche che hanno costretto il Commissario a chiedere un aumento così enorme per pareggiare il bilancio di spesa. 

La sintesi di tutto questo, porta a pensare che sia stato fatto solo un conto prettamente matematico per definire l’aumento, considerando inalterato il numero delle società anche per gli anni a venire, allora sarebbe giusto chiedere, e sicuramente verrà fatto,  l’intervento della Corte dei Conti per denunciare un atto così improprio, che:

1.    Toglie denaro alla Pubblica Amministrazione, (Buco di Bilancio) in quanto il numero delle società richiedenti alla scadenza del 31 Luglio erano solo in 15 tant’è che il bando è stato riaperto fino al 31 agosto;
2.    Fa morire un movimento sportivo che ha fatto tanto per questa martoriata città;
3.    Aumenta il disagio sociale tra i giovani.   

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ticket impianti sportivi: aumento sconsiderato, intervenga la Corte dei Conti

BrindisiReport è in caricamento