Giovedì, 28 Ottobre 2021
Sport

Il brindisino Corsa vince 100 e 200 ai Campionati italiani juniores di atletica

Il cognome è tutto un programma, e lui lo rispetta alla lettera. Al momento il pugliese più veloce sulle piste di atletica leggera è lui, ma è anche il più veloce in Italia tra gli juniores. Se la Fidal saprà utilizzare gli stimoli giusti, per il brindisino Daniele Corsa c'è un futuro nella velocità italiana. La conferma arriva dai Campionati Italiani Juniores e Promesse di Rieti

BRINDISI - Il cognome è tutto un programma, e lui lo rispetta alla lettera. Al momento il pugliese più veloce sulle piste di atletica leggera è lui, ma è anche il più veloce in Italia tra gli juniores. Se la Fidal saprà utilizzare gli stimoli giusti, per il brindisino Daniele Corsa c'è un futuro nella velocità italiana. La conferma arriva dai Campionati Italiani Juniores e Promesse di Rieti, dove le finali hanno registrato vari record, e dove il giovane velocita della Folgore Brindisi si è preso la vittoria nei 100 e nei 200. E' lui l'atleta rivelazione tra i giovani, in questa stagione, e oggi ha vinto sui 200 con un 21,32 che è di 9 decimi superiore al suo record personale. Lo allena Giuseppe Pagliara.

Era un calciatore, Daniele Corsa, che si è convertito molto giovane all'atletica grazie alle sollecitazioni della sua insegnante di educazione fisica, Silvia Lapomarda. Alla fine, dopo varie sperimentazioni (aveva cominciato col salto in alto) si è fermato alla velocità (fermato per modo di dire), trovandovi le giuste motivazioni e un buon ambiente per crescere nella Folgore. Ora fa parte della combattiva pattuglia pugliese dell'atletica leggera, nell'anno in cui si ricorda Pietro Mennea. Tra qualche settimana lo attende il test europeo in Svezia.

Daniele Corsa (2)-2-2Ecco come è andata allo Stadio Raul Guidobaldi di Rieti. La 19enne aretina Benedetta Cuneo (Fiamme Gialle) si impossessa del primato italiano junior di salto triplo con 13,73 (-0.5) sulla stessa pedana dove nel 2013 Ottavia Cestonaro aveva stabilito il precedente limite di categoria (13,69). Una misura che, ad un mese dagli Europei Juniores in Svezia, proietta la giovane triplista al secondo posto delle liste continentali under 20. Al maschile l'argento olimpico giovanile Tobia Bocchi vince con il suo miglior triplo salto di sempre, 16,15 (+1.0).

Sulle barriere dei 400hs brilla anche oggi la stella di Ayomide Folorunso (Fiamme Oro) che dopo il titolo sulla distanza piana fa il bis in un eccellente 57.71, a 30 centesimi dal primato personale. A proposito di doppiette dalla velocità arriva anche quella della promessa Anna Bongiorni (Forestale) oltre che quella di Daniele Corsa (Folgore Brindisi). Entrambi gia' tricolore dei 100 metri si ripetono sui 200: 23.80 (+1.0) e personal best per la toscana, mentre il pugliese come già detto arriva davanti a tutti in 21.32 (+0.9). Nell'asta junior la pugliese Francesca Semeraro (Alteratletica Locorotondo) sale a quota 4,05 seguita dalla piemontese Helen Falda (CUS Pisa Atl. Cascina) 3,95. Per finire i 1500 metri degli under 23 con un'avvicente volata che premia Joao Bussotti (Atl. Livorno), campione in 3:50.52 sul tricolore uscente Mohad Abdikadar (Aeronautica) 3:50.55.



 

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il brindisino Corsa vince 100 e 200 ai Campionati italiani juniores di atletica

BrindisiReport è in caricamento