menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Volevo fare la barcalinga": Ines Montefusco racconta la sua passione per la vela

Giunge al terzo appuntamento il programma organizzato dalle ‘Donne della Vela’ del Circolo della Vela Brindisi, “Aspettando la Brindisi-Corfù - Viaggio attraverso i colori, i sapori e i profumi del Mediterraneo”

BRINDISI - Giunge al terzo appuntamento il programma organizzato dalle ‘Donne della Vela’ del Circolo della Vela Brindisi, “Aspettando la Brindisi-Corfù - Viaggio attraverso i colori, i sapori e i profumi del Mediterraneo”. Sabato 16 aprile alle ore 18 presso la Casa del Turista in lungomare Regina Margherita, l’evento è interamente dedicato alle donne amanti del mare e dell’avventura , ma alle prese anche con la quotidianità degli impegni familiari.

Il titolo dell’incontro è intrigante ed eloquente: “Volevo fare la barcalinga”, e l’ospite e relatrice è una salentina notissima nel mondo della vela italiana, Ines Montefusco, nata e cresciuta in una famiglia di velisti famosi.

Il suo curriculum:  allenatore di vela, istruttore nazionale 3° livello Fiv,  due volte campionessa italiana di match race femminile e portacolori massimo pontrandolfo-2della squadra italiana ai Campionati del Mondo di Match Race femminile in Spagna, Svezia e Italia. In squadra nazionale all’europeo classe olimpica yngling, dodicesima classificata, seconda classificata al Campionato Europeo a Travemunde 2007., terza  timoniera classificata in equipaggio femminile con l’X-Yacht Sciauana TexWiller alla Brindisi- Corfu 2006, seconda timoniera classificata al Giro di Puglia 2006.

Allenatore in classe Equipe ed Optimist per squadre nazionali giovanili 1992/96. Direttore regionale del Centro Giovanile Fiv dal 1994 al 2000.
Ines Montefusco, sulla base della sua esperienza ventennale,  parlerà di donne e vela e risponderà alle eventuali domande del pubblico.

A seguire un’esposizione di arte marina: “Divento…invento” a cura di Massimo Pontrandolfo, velista con la passione per la lavorazione artistica del materiale recuperato dal mare, che esporrà le sue strane e affascinanti barche. L’evento è aperto al pubblico, e segue quello inaugurale e il secondo dedicato al meteo in mare. Sostiene le iniziative, con la qualità delle sue produzioni, l’Azienda Agricola Pugliese di Brindisi (www.agricolapugliese.it)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Le nuove aperture in pandemia, simbolo di coraggio e speranza

Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento