Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sversamento di liquami nel porto interno: sopralluogo della Capitaneria

 

BRINDISI - La Capitaneria del porto di Brindisi si è attivata per risalire alla causa dello sversamento di liquami che si è verificato stamattina (lunedì 1 giugno) nel porto interno attraverso uno scarico che si trova a ridosso del varco di accesso alla sede dell'Autorità di sistema portuale.

Si tratta di una questione nota alla Capitaneria, perchè lo stesso fenomeno si era già verificato nel marzo 2019. In quella situazione furono fatti una serie di accertamenti in collaborazione, anche, con la procura della Repubblica di Brindisi, che esclusero un nesso di causalità con la rete fognaria dell'Autorità di sistema portuale e, successivamente, furono esclusi, quale causa, anche i lavori sul sistema fognario che si stavano attuando in via Del Mare.

Problema che sembrava essersi risolto, quello dello sversamento, ma riapparso questa mattina. La probelmatica è seguita dalla Capitaneria in collaborazione con la Procura per le proprie competenze. Nel video è possibile notare anche la fuoriuscita di liquami da un tombino in corso Garibaldi, strada che si innesta sul lungomare, proprio in corrispendenza dello scarico. Da appurare se possa esserci un legame tra i due fenomeni. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
BrindisiReport è in caricamento