Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Inchiesta omicidio Carvone "Contenta dei risultati investigativi raggiunti"

 

Si aggrava la posizione del 28enne Brindisino Stefano Colluccello, arrestato a settembre scorso per tentata estorsione pluriaggravata e il 17 ottobre successivo per detenzione e porto illegale di armi comuni da sparo nell’ambito dell’inchiesta per l’omicidio del 19enne Gianpiero Carvone morto ammazzato tra il 9 e il 10 settembre scorsi con un colpo di pistola alla nuca. Colluccello nella mattinata di oggi, martedì 17 dicembre, è stato raggiunto da un’ordinanza di custodia cautelare per detenzione e porto illegale di arma comune da sparo. Lo stesso provvedimento è stato eseguito anche nei confronti del fratello Alessandro e del nipote Giuseppe Sergio 20 anni. Anche quest’ultimo era già stato  arrestato il 17 ottobre

L'articolo completo 

Potrebbe Interessarti

Torna su
BrindisiReport è in caricamento