rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024

Omicidio Cairo, ricominciano le ricerche: occhi puntati su una vasca

Squadra mobile, scientifica e vigili del fuoco sul posto, un immobile posto sotto sequestro, in cui sarebbe avvenuto l'omicidio dell'imprenditore brindisino, scomparso nel maggio 2000

BRINDISI - Dopo un giorno di stop, riprendono le ricerche nell'immobile situato in contrada Santa Lucia, nei pressi della zona industriale di Brindisi, dove si pensa sia stato ucciso Salvatore Cairo. I poliziotti della Squadra Mobile di Brindisi al comando del vicequestore Rita Sverdigliozzi e i colleghi della Scientifica, coordinati dal pm della Dda di Lecce, Milto De Nozza, insieme ai vigili del fuoco hanno rimosso una lastra che copriva una vasca.

Omicidio Cairo: si cerca in un pozzo

L'area è stata posta sotto sequestro sabato 22 gennaio 2022, data che potrebbe segnare la svolta nel vecchio caso brindisino. Si tratta di un deposito situato all'inizio della litoranea sud di Brindisi, attualmente in uso a una società che non ha ovviamente nulla a che fare con i fatti di 22 anni fa. Nel maggio 2000 il locale a cui sabato mattina sono stati apposti i sigilli era utilizzato come deposito di legna.

Si parla di

Video popolari

BrindisiReport è in caricamento