Brindisi, tutela del territorio. Confindustria incontra la Marina Militare

Durante l’incontro sono state affrontate numerose tematiche che saranno oggetto di momenti di approfondimento e di future collaborazioni

BRINDISI - Il presidente Patrick Marcucci, il direttore Angelo Guarini e la responsabile dell’area marketing di Confindustria Brindisi, Natalia Cucci, hanno incontrato il contrammiraglio Alberto Sodomaco, Comandante della 3ª divisione navale della Marina Militare, il capitano di vascello Antonio Rossetti, comandante della stazione navale di Brindisi, e il capitano di fregata Arcangelo Menna, direttore del servizio efficienza navi della stazione navale di Brindisi. Una realtà che rappresenta una presenza molto importante nello scenario economico e professionale del territorio, con particolare riferimento al settore naval-meccanico in forte sviluppo. Un'incontro nell'ottica di reciproca conoscenza e di possibili forme di sinergie da attuare sul territorio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nello specifico il servizio efficienza navi del comando stazione navale di Brindisi, che nel 2014 ha ereditato i circa 130 dipendenti civili impiegati nelle officine, le strutture e le capacità manutentive dell’ex Arsenale, provvede al supporto delle unità maggiori della 3ª divisione navale (nave Giuseppe Garibaldi, nave San Giusto, nave San Marco e nave San Giorgio), del naviglio minore della Marina Militare in genere, dei mezzi minori del comando della stazione navale di Brindisi e delle unità navali di pertinenza, oltre ad assicurare il funzionamento del Bacino allagabile GO59. Le attività di cui sopra vengono assicurate tramite la gestione ed il coordinamento del funzionamento di 10 grandi officine attrezzate (elettronici, tubisti, calderai, carpentieri, elettrica, falegnameria, congegnatori, motoristi, attrezzatori, accumulatori), del Bacino galleggiante GO59 e la gestione del controllo e collaudo dell’esecuzione delle attività commissionate all’industria privata sulle unità navali. Durante l’incontro sono state affrontate numerose tematiche di comune interesse, che costituiranno oggetto di appositi momenti di approfondimento e di auspicabili future collaborazioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spari contro il balcone di un'abitazione: feriti marito e moglie

  • Brindisi: i carabinieri scoprono undici furbetti del reddito di cittadinanza

  • Notte movimentata: rissa tra giovani e spari contro un'auto

  • Furti d'auto in trasferta: identificati e arrestati due brindisini

  • Dal cantiere alle campagne: arrestati i vertici dell'Anonima rifiuti

  • Era senza, gli prestano mascherina. Il capotreno lo fa scendere

Torna su
BrindisiReport è in caricamento