Politica

Vertice di maggioranza interlocutorio. Non c'è l'intesa sul Consales quater

Vertice di maggioranza interlocutorio. Non c'è l'intesa sul Consales quater

La nuova giunta non è ancora pronta. L'odierno vertice di maggioranza si è risolto con un nulla di fatto. Per il Consales quater bisognerà aspettare (forse) la prossima settimana, ma l'impressione è che fra i gruppi che sostengono l'esecutivo vi siano ancora delle divergenze. Iniziato alle 17,30, l'incontro si è concluso poco dopo le 19

Consales quater: slitta a mercoledì il vertice di maggioranza

Consales quater: slitta a mercoledì il vertice di maggioranza

Slitta a mercoledì 23 luglio il vertice delle forze di maggioranza sul rimpasto di giunta e sul riassetto dei vertici delle partecipate. Convocato per le 17 odierne, l'incontro è stato posticipato per questioni di carattere privato. Mercoledì, dunque, forse si capirà se si raggiungerà un'intesa sul Consales quater prima delle vacanze

Lunedì vertice di maggioranza decisivo: il Consales quater prima delle vacanze

Lunedì vertice di maggioranza decisivo: il Consales quater prima delle vacanze

Entro la prossima settimana dovrebbe chiudersi la partita sulla composizione della nuova giunta e di riflesso sul riassetto dei vertici delle società partecipate. I nomi del Consales quater verranno con ogni probabilità definiti nel corso di un vertice di maggioranza convocato per lunedì 21 luglio. C'è chi è certo ormai da tempo di una poltrona nell'esecutivo

Piano costiero: ok della Regione alla pianificazione della fascia interna

Piano costiero: ok della Regione alla pianificazione della fascia interna

La Regione dà il via libera alla procedura seguita dal Comune di Brindisi per la pianificazione dell'area adiacente a quella costiera nel limite di 300 metri dal mare, fra le località Cala Materdomini e Torre Guaceto. L'ok è arrivato dal vicepresidente della Regione, Angela Barbanente, nel corso di un incontro con l'assessore comunale al ramo, Pasquale Luperti

Tra assenti e ritardatari, la maggioranza non ha i numeri: salta la seduta del consiglio

Tra assenti e ritardatari, la maggioranza non ha i numeri: salta la seduta del consiglio

Basta che due consiglieri comunali siano rispettivamente alle prese con problemi famigliari e impegni di lavoro e altri tre giungano in ritardo, perché la maggioranza non abbia i numeri per governare. L'odierna seduta del consiglio comunale è infatti saltata per mancanza del numero legale. Sedici consiglieri erano seduti fra i banchi del centrosinistra

"Il piano della costa non include aree private. Non serve una variante al Prg"

"Il piano della costa non include aree private. Non serve una variante al Prg"

"Non sono previsti degli stabilimenti balneari in aree private. Il piano della costa non prevede questo". L'assessore comunale all'Urbanistica, Pasquale Luperti, replica alle osservazioni del consigliare comunale Massimiliano Oggiano, a detta del quale nella delibera approvata dalla giunta sulla pianificazione della costa ricadono delle aree private

Brindisi a sostegno di Lecce capitale della cultura: via libera del consiglio

Brindisi a sostegno di Lecce capitale della cultura: via libera del consiglio

Lo ha deliberato il consiglio comunale: Brindisi appoggerà la candidatura di Lecce a capitale europea della cultura nel 2019. L'unico a esprimere un voto negativo è stato Roberto Fusco, Sì Democrazia. La maggioranza ha votato compatta a favore. L'opposizione di centrodestra si è invece astenuta. Il Comune di Brindisi contribuirà alla candidatura leccese con un esborso economico di almeno 30mila euro

Consolidamento della falesia: serviva la Via. Si allungano i tempi

Consolidamento della falesia: serviva la Via. Si allungano i tempi

Andava assoggettato alla procedura di Via il progetto di consolidamento della falesia appaltato lo scorso marzo alla R.A. Costruzioni srl. E sarà la stessa Ra, adesso, a dover istruire l'iter per la valutazione di impatto ambientale: decisamente qualcosa di più complesso a articolato rispetto alla procedura di verifica prevista dal capitolato

Intervento/ "Liquidare la Multiservizi significa darle il colpo di grazia"

Intervento/ "Liquidare la Multiservizi significa darle il colpo di grazia"

La scelta dell'amministrazione di porre in liquidazione la Brindisi Multiservizi, nel contesto legislativo attuale, rappresenterebbe la pietra tombale sulla società partecipata avviando nei fatti lo scioglimento della stessa. Sono ben altre le misure necessarie al rilancio e al recupero di efficienza della società

Intervento/ "Consales vuole mettere in liquidazione la Multiservizi"

Intervento/ "Consales vuole mettere in liquidazione la Multiservizi"

Non c'è peggior sordo di chi non vuole sentire. Lo avevamo detto in tempi non sospetti che di questo passo, con una gestione a dir poco pessima della vicenda Multiservizi da parte del sindaco Consales e della sua maggioranza di centro sinistra-nuovo centro destra, il rischio di una messa in liquidazione della società sarebbe stato concreto e reale

La giunta Consales approva per il Piano della costa una maxi-variante al Prg

La giunta Consales approva per il Piano della costa una maxi-variante al Prg

Il sindaco Mimmo Consales ha deciso di presentare prima alla stampa la delibera con cui questa giunta considerata "tecnica" e non "politica", e comunque a termine, ha approvato oggi il Piano della Costa, una delle operazioni urbanistiche più importanti, basato su una maxi-variante al Piano regolatore generale vigente

Lepri in sovrannumero alle Saline: "Recinzione con fondi dei programmi venatori"

Lepri in sovrannumero alle Saline: "Recinzione con fondi dei programmi venatori"

Spunta una nuova ipotesi per arginare le problematiche derivanti dalla difficile convivenza fra le lepri che popolano il Parco regionale delle "Saline della Contessa" e gli agricoltori della zona: quella di realizzare una recinzione con le somme derivanti dall'attuazione dei programmi venatori regionali del periodo che va dal 2005 al 2012

Approvato il bilancio 2013, ma c'è il decreto ingiuntivo della Multiservizi

Approvato il bilancio 2013, ma c'è il decreto ingiuntivo della Multiservizi

Il consiglio comunale, con i soli voti della maggioranza, ha approvato il bilancio consuntivo d'esercizio 2013, con un margine di circa 7 ore rispetto al termine ultimo della mezzanotte. Il parere favorevole del collegio dei revisori dei conti, che più di qualche perplessità aveva suscitato fra i consiglieri per l'ambiguità delle conclusioni, ha subito una modifica

Video Politica