Basole dissestate e monumenti divorati dalle erbacce: degrado in città

"I corsi principali in quelle condizioni pietose, con la pavimentazione completamente annerit da una fanghiglia scura"

In questi giorni moltissimi turisti giunti a Brindisi con le navi da crociera e con le centinaia di imbarcazioni partecipanti alla regata Brindisi- Corfù, ma anche tantissimi cittadini attirati dall'atmosfera festosa della regata e dal concerto della banda dei Carabinieri, che ha sfilato su corso Umberto e viale Regina Margherita,  hanno affollato le vie,  i vicoli e le piazze della nostra città.

Ne abbiamo beneficiato tutti, i cittadini orgogliosi di questa festosa animazione, di questo ritorno al passato, ma anche le tante attività Basole corso Garibaldi 2-2commerciali del centro urbano. Una benedizione, che dobbiamo però dimostrare di  meritarci, presentandoci nel modo migliore, offrendo quello che abbiamo di meglio. Il nostro calore, la nostra  affabilità, la nostra organizzazione, ma anche le tante bellezze naturali e i tanti monumenti che costituiscono la memoria storica della nostra città, la nostra identità.

Purtroppo, devo rilevare che non tutto è stato approntato al meglio e che può aver appannato la scena cittadina, l’immagine che abbiamo offerto e  che  costituisce il nostro biglietto da visita,  il volano del rilancio economico, culturale e turistico della nostra città. Una situazione che, a dispetto delle tante dichiarazioni di impegno per la tutela del decoro e della vivibilità della città, trasmette ai cittadini ed ai forestieri l'immagine di una città trascurata , abbandonata a se stessa, che fa supporre una incuria di lunga data.

 Per questo  non possiamo più continuare a presentare i corsi principali in quelle condizioni pietose, con la pavimentazione completamente annerit da una fanghiglia scura,  depositata anche sui bordi della carregiata e negli spazi non interessati dalla circolazione delle auto e dei veicoli, ma solo dalle spazzatrici.

Una situazione che fa sorgere in molti molte   perplessità circa il modo e la frequenza in cui viene effettuato il lavaggio dei corsi e di tutte le strade previste in contratto. Ma anche il pericolo di rovinose cadute a causa di una pavimentazione sconnessa in moltissimi punti, con tante basole sprofondate, altre pericolosamente inclinate, altre sbriciolate, al limite della percorribilità, che costituiscono una situazione di  rischio per l'equilibrio e  l'incolumità fisica dei pedoni, dei ciclisti e  dei  motociclisti, che si avventurano a percorrere una  carreggiata , dove mensilmente viene addirittura organizzato un mercatino e che ora è stato percorso dalla banda dei carabinieri.

Buche-2

Senza dimenticare, per fare qualche altro esempio, i tantissimi rigogliosi  arbusti che stanno crescendo da tempo indisturbati, sulle mura dei Bastioni di Porta Napoli e di Porta Lecce e di via del mare. Le cui radici insinuandosi sempre più in profondità stanno contribuendo a sgretolare le mura con conseguenze sempre più dolorose per l'immagine e i maggiori costi di ripristino. Ma anche la fontana di via Camassa che continua a essere recintata da anni per lavori che sembrano non avere mai fine.

 Tutte consegnate all’incuria e al degrado, quasi non avessimo una città di cui essere orgogliosi. Purtroppo quello del decoro urbano e della sicurezza stradale è un esercizio che non sempre è stato declinato con la necessaria diligenza e continuità da parte delle Amministrazioni Comunali.  

Il Sindaco sa bene che i nostri concittadini,  non riescono più a sopportare questo stato di cose. Non si può più rimanere indifferenti, continuare a voltare le spalle, facendo finta di  non vedere. Non bastano più le promesse, è tempo di agire, scrollandosi definitivamente di dosso l'inerzia e l'attitudine all'immobilismo,  che ha connotato l'attività delle Amministrazioni di questi ultimi anni, che l'hanno tenute sempre lontane dai problemi dei cittadini e della città. Sempre se si vuole effettivamente rilanciare l'immagine e l'economia di questa città. Altrimenti dove sta il nuovo ?

Potrebbe interessarti

  • L’albicocca, antico frutto della fertilità

  • Come riparare le piante dal caldo estivo e dal sole

  • Librerie fai da te: alcune idee

  • Yogurt: dalla Mesopotamia di 3000 anni fa

I più letti della settimana

  • Accoltellamento mortale dopo furibonda lite tra consuoceri

  • Auto fuori controllo sulla provinciale: un uomo perde la vita

  • Aste giudiziarie, pressioni e minacce ai partecipanti: quattro arresti

  • Trovato alla guida di un trattore rubato del valore di 50mila euro: arrestato

  • Omicidio Maldarella, fermati anche il padre e la madre dell'arrestato

  • “Mettiti sul letto sennò ti ammazzo”: arrestato per violenza sessuale e rapina

Torna su
BrindisiReport è in caricamento