Tutela dei lavoratori migranti in agricoltura: nasce coordinamento interprovinciale

Il documento sottoscritto specifica che l’indennità di 600 euro spetta anche ai migranti titolari di qualsiasi permesso di soggiorno

BRINDISI - Il Forum "Per cambiare l'ordine delle cose" della provincia di Brindisi ha aderito, su proposta del Consiglio italiano per i rifugiati sede per la Puglia, al coordinamento interprovinciale per la tutela dei lavoratori migranti in agricoltura insieme alla Comunità africana di Brindisi, a Meticcia Aps, Diritti a Sud/Sfruttazero, Finis Terrae.

Come prima azione è stato firmato un documento che nasce dalla necessità di fornire informazioni chiare e veritiere ai potenziali beneficiari del contributo dei 600 euro, essendo venuti a conoscenza di tentativi di truffa ai danni degli stessi. Alla redazione del documento ha collaborato la Camera degli Avvocati Immigrazionisti Pugliesi e presto saranno realizzate traduzioni che ne facilitino la fruizione.

Nel particolare, il documento sottoscritto specifica che l’indennità di 600 euro, emanata nel Decreto Legge “Cura Italia” per l’emergenza Covid 19, per i lavoratori agricoli a tempo determinato, per i titolari di Partita Iva e per i commercianti, spetta anche ai migranti titolari di qualsiasi permesso di soggiorno. Nello specifico per i lavoratori agricoli il bonus spetta a chi almeno 50 giornate effettive di attività di lavoro agricolo nel 2019.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“In questi tempi difficili – dichiara il referente territoriale del Forum per cambiare l’ordine delle cose della provincia di Brindisi Valeria Pecere – continua il lavoro del Forum per informare i migranti sulle opportunità a cui possono accedere e per tutelarli da tentativi di sfruttamento e truffa. La nostra adesione al Coordinamento interprovinciale per la tutela dei lavoratori migranti in agricoltura va proprio in questa direzione. Accanto a ciò continuiamo, insieme a tutte le associazioni e i privati cittadini che fanno parte del nostro Forum, a portare avanti le iniziative di solidarietà e di informazione nei confronti di tutte le povertà del nostro territorio”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aveva smarrito la bici e scritto un biglietto per ritrovarla: la polizia gliene regala una nuova

  • La spiaggia libera? E' mia, e me la gestisco io

  • Furti d'auto in trasferta: identificati e arrestati due brindisini

  • Dal cantiere alle campagne: arrestati i vertici dell'Anonima rifiuti

  • Era senza, gli prestano mascherina. Il capotreno lo fa scendere

  • Cellino San Marco. Una nuova tenda pneumatica per la Croce Rossa di Puglia

Torna su
BrindisiReport è in caricamento