Assolto per gli arnesi da scasso, condannato per ricettazione

Sentenza del giudice monocratico per Antonio Libardo, che ricorrerà in appello. Il fatto non sussiste per la compagna

BRINDISI – Una assoluzione piena ed una parziale per una coppia di brindisini, al processo nato da una delle numerose perquisizioni condotte dalla Squadra mobile nel periodo novembre-dicembre 2017, nel corso di indagini sul giro di furti di auto e ricettazioni che ruotava attorno ad una rete operante nel capoluogo. Il giudice monocratico ha assolto dall’imputazione di detenzione di arnesi atti allo scasso Antonio Libardo, condannandolo invece a quattro mesi per ricettazione di capi di abbigliamento, mentre ha assolto perché il fatto non sussiste la compagna dell’uomo, Maria Elisa Ferrarese, che rispondeva solo di ricettazione.

Nel corso della perquisizione, la polizia rinvenne in casa di Libardo un estrattore di blocchetti per portiere e sistemi di accensione di autovetture, uno scanner diagnostico e un lampeggiante blu simile a quelli in uso da parte delle forze dell’ordine, ed alcuni capi di vestiario. La difesa, rappresentata dall’avvocato Andrea D’Agostino, ha sostenuto che l’estrattore e lo scanner diagnostico provenivano dall’officina di carrozziere che Libardo ha gestito sino al 2009 (lo scanner peraltro era ormai inadeguato per i test sui nuovi modelli di auto, quindi non poteva essere usato per disattivare le centraline delle auto a scopo di furto).

Riguardo il lampeggiante, il difensore ha rilevato che all’atto dell’acquisto vengono fornite mascherine di vario colore (anche gialla ed arancione oltre che blu), per utilizzi di traino e soccorso stradale. Infine, ha spiegato che per quei capi di abbigliamento non vi era stata alcuna denuncia di furto, e che il suo cliente li aveva acquistati presso un grossista. Ma per quest’ultimo capo di imputazione il giudice ha emesso sentenza di colpevolezza.  Ci sarà pertanto ricorso in appello.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spaventoso scontro fra due auto in Emilia: grave un giovane brindisino

  • "Impossibile garantire distanziamento sociale", Carrisiland rinuncia alla stagione 2020

  • Scontro fra due auto sulla provinciale: feriti un uomo e una donna

  • Appropriazione indebita: 31 auto sequestrate dalla polizia a Brindisi

  • Quattro nuovi casi in Puglia, uno in provincia di Brindisi

  • Positivi al Melli: Rizzo chiede conto alla Asl e nel frattempo chiude attività e spiaggia libera

Torna su
BrindisiReport è in caricamento