Avio Group assume 87 operai

BRINDISI - Avio Spa, azienda primaria nella propulsione aerospaziale, fa sapere che dal 2 gennaio stabilizzerà con contratti a tempo indeterminato 87 operai che sin qui avevano lavorato presso l'unità produttiva di Brindisi con contratti di somministrazione. La notizia è stata comunicata formalmente alle organizzazioni sindacali, e la rimbalza ai mezzi di informazione la Fim Cisl di Brindisi. Queste 87 assunzioni sono il frutto degli investimenti decisi per lo stabilimento brindisino dal gruppo Avio soprattutto nel settore civile e della ricerca, sostenuti dal contratto di programma siglato con la Regione Puglia, secondo una precisa strategia definita con il Distretto aerospaziale pugliese, che include la partecipazione con propri capitali di rischio anche da parte di almeno una Pmi della regione (il questo caso Processi Speciali di Brindisi).

Lo stabilimento Avio di Brindisi

BRINDISI - Avio Group, azienda primaria nella propulsione aerospaziale, fa sapere che dal 2 gennaio stabilizzerà con contratti a tempo indeterminato 87 operai che sin qui avevano lavorato presso l'unità produttiva di Brindisi con contratti di somministrazione. La notizia è stata comunicata formalmente alle organizzazioni sindacali, e la rimbalza ai mezzi di informazione la Fim Cisl di Brindisi. Queste 87 assunzioni sono il frutto degli investimenti decisi per lo stabilimento brindisino dal gruppo Avio soprattutto nel settore civile e della ricerca, sostenuti dal contratto di programma siglato con la Regione Puglia, secondo una precisa strategia definita con il Distretto aerospaziale pugliese, che include la partecipazione con propri capitali di rischio anche da parte di almeno una Pmi della regione (il questo caso Processi Speciali di Brindisi).

Una strada che ha consentito ad Avio di superare a Brindisi le congiunture degli anni passati ed un periodo di cassa integrazione che ora si può considerare alle spalle, crisi legata ai tagli delle commesse militari.  Una ulteriore smentita per chi ha a lungo attaccato il lavoro di accompagnamento fatto dalla Regione e dal Distretto per il comparto aerospaziale a Brindisi, considerando chiacchiere sia i contratti siglati che l'annuncio dei nuovi progetti aziendali. Sta di fatto che Brindisi non solo non ha perso posti di lavoro nel settore - inclusa la vicenda della chiusura del sito produttivo di Alenia Aeronautica, che ha visto il passaggio a Grottaglie della maggior parte degli addetti, mentre per gli altri è stato avviato il percorso verso il prepensionamento - ma vede incrementare l'occupazione anche con l'arrivo di altri insediamenti.

Nel contempo il sindacato ha ottenuto in sempre in Avio un accordo relativo alla contrattazione di secondo livello con importanti conquiste sia in materia salariale che normativa, ciò al cospetto di ben altre situazioni in atto in altre aree cruciali per la produzione e la ricerca aerospaziale in Italia, come Campania e Veneto, a proposito dei progetti di riorganizzazione di Alenia. Considerando anche il successo delle missioni di internazionalizzazione delle Pmi pugliesi dell'aerospazio, i rapporti con Canada e Russia in fase di incubazione con il coinvolgimento di numerose Pmi, gli altri contratti di programma e Pia con la Regione, ed il recente via libera del Miur a tre progetti di ricerca promossi dal Distretto tecnologico aerospaziale (due con capofila il Dta, uno Alenia), per 42 milioni di investimento e borse di studio per 62 ingegneri e tecnici disoccupati, si può guardare con maggiore ottimismo al futuro, pur in un  contesto generale di difficoltà indotto dai mercati finanziari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attentato a Brindisi: bomba devasta l'ingresso di un bar in viale Commenda

  • Bollo auto e Documento unico di circolazione, le novità 2020

  • Muore schiacciato da un trattore: tragedia nelle campagne

  • Quanto costa una casa a Brindisi quartiere per quartiere

  • Lite in un locale: un uomo ferito al collo con un bicchiere rotto

  • Inseguimento si conclude con arresto, denunce e ritrovamento di auto rubata

Torna su
BrindisiReport è in caricamento