Incendi a distanza di 10 minuti: distrutte cinque auto

A Ceglie Messapica due interventi dei pompieri attorno alle 4. Anneriti anche ingresso di un laboratorio fotografico e di una palazzina. Indagano i carabinieri

le immagini degli incendi della notte scorsa a Ceglie Messapica (le foto scattate di giorno sono di Stefano Menga)

CEGLIE MESSAPICA - C'è il sospetto del dolo: due incendi auto sono divampati a Ceglie Messapica, a distanza di dieci minuti, attorno alle 4. Sono state coinvolte, complessivamente, cinque vetture. Due auto erano parcheggiate in via maresciallo Maggiore e tre in via Torino. In questo caso le fiamme, partite da una Fiat 500 hanno annerito l'ingresso di un laboratorio fotografico e la facciata della palazzina accanto.

incendio cinque auto ceglie messapica 27012019  (8)-2

Il tempestivo intervento dei vigili del fuoco ha permesso di circoscrivere i due roghi. A chiedere l'intervento dei pompieri sono stati alcuni residenti. I primi ad arrivare sono stati i vigili del distaccamento di Ostuni i quali hanno chiesto il supporto dei colleghi di Francavilla Fontana.

incendio cinque auto ceglie messapica 27012019  (3)-2

In entrambi  casi, sulle dinamiche rilevate degli incendi sono stati informati i carabinieri della compagnia di San Vito e della stazione di Ceglie Messapica per le indagini. Non è escluso che gli incendi siano di matrice dolosa. Intanto, già questa mattina, i militari hanno identificato e ascoltato i proprietari delle auto.

I casi precedenti

incendio cinque auto ceglie messapica 27012019-2Non siamo ancora ai livelli dell'autunno 2015 e delle primavera estate 2016, quando nelle strade di Ceglie Messapica gli attentati incendiari si susseguirono con una cadenza allarmante, colpendo le auto di imprenditori, politici e gente comune, tanto da obbligare amministratori e altre istituzioni ad occuparsi del caso con sedute del consiglio comunale, riunioni del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica (non mancarono neppure interrogazioni al ministro dell'Interno). Ma nei cittadini di Ceglie Messapica permane questa memoria recente.

Dopo i fatti del 2015 e 2018, le cronache hanno registrato l'incendio della Fiat Panda di una casalinga in via Abate Amati il 14 aprile 2017; il 17 aprile successivo l'incendio della Fiat Freemont di un avvocato in via Minghetti; il 23 settembre 2017 la distruzione col fuoco della Golf di una guardia giurata in un distributore Enei sulla provinciale per Francavilla Fontana; il 9 maggio 2018, dopo una lunga pausa, l'incendio di una Lancia Phedra in via Livatino.

incendio cinque auto ceglie messapica 27012019  (7)-2

Poi, ancora, il 31 maggio incendio della Fiat Punto di una bracciante agricola. Il 4 maggio scorso le fiamme distrussero o danneggiarono quattro auto in via Aldo Moro, e pochi giorni fa, dopo un'altra lunga tregua, il 24 gennaio in via Amendola c'è stato l'incendio di una Fiat Punto intestata ad un bracciante agricolo. Tanti episodi, non certo un'unica mano, tuttavia l'effetto cambia di poco.

Potrebbe interessarti

  • Librerie fai da te: alcune idee

  • Conservazione dei cibi: sai quali sono quelli da tenere fuori dal frigo?

  • Open space: il frigorifero intelligente per la vostra casa

I più letti della settimana

  • Auto fuori controllo sulla provinciale: un uomo perde la vita

  • Aste giudiziarie, pressioni e minacce ai partecipanti: quattro arresti

  • L'ammiraglio difende la Marina: "In Libia ci siamo. Il problema: i trafficanti"

  • Sulla pista dei furti di trattori: arrestato un allevatore

  • “Mettiti sul letto sennò ti ammazzo”: arrestato per violenza sessuale e rapina

  • Omicidio Maldarella, fermati anche il padre e la madre dell'arrestato

Torna su
BrindisiReport è in caricamento