Concessione Grimaldi: il Comitato portuale si riunisce nuovamente giovedì

E' stata convocata per giovedì prossimo (14 luglio), alle ore 15,30, la seduta del Comitato portuale in cui si riprenderà il filo del discorso interrotto in occasione della seduta sospesa lo scorso 1 luglio

BRINDISI – E’ stata convocata per giovedì prossimo (14 luglio), alle ore 15,30, la seduta del Comitato portuale in cui si riprenderà il filo del discorso interrotto in occasione della seduta sospesa lo scorso 1 luglio e quindi (salvo colpi di scena) verrà presa una decisione sulla richiesta di concessione ventennale di tutte le rampe traghetti di cui dispone il porto di Brindisi formulata dalla compagnia Grimaldi.

Si tratta di una riunione “straordinaria” (come si legge in un comunicato stampa diramato dall’Authority) in quanto da regolamento dovrebbero trascorrere almeno 7 giorni fra l’istanza di convocazione e la convocazione stessa, ma in questo caso l’ente portuale ha deciso di anticipare i tempi, visto che la richiesta è stata presentata venerdì scorso (quindi sei giorni prima del 14) da nove componenti del Comitato: il presidente di Confindustria Brindisi, Giuseppe Marinò; la rappresentante degli autotrasportatori, Sonia Rubini; il rappresentante degli agenti marittimi, Teo Titi; il presidente della Camera di Commercio, Alfredo Malcarne; il rappresentante dei lavoratori Antonio Narcisi; il rappresentante dei lavoratori, Giovanni Bonatesta; il rappresentante degli spedizionieri, Adriano Guadalupi; il rappresentante dei lavoratori, Salvatore Pinto e il presidente della Provincia, Maurizio Bruno, i quali nella nota fanno appello all’art. 9 comma 4 della L. 84/94, in virtù del quale il Comitato portuale.

Questi nella nota fanno appello all’art. 9 comma 4 della L. 84/94, in virtù del quale il Comitato portuale “si riunisce su convocazione del presidente, di norma una volta al mese e ogni qual volta lo richieda un terzo dei componenti”. “In tal senso - si esprimono anche gli art. 6 e 7 del Regolamento per lo svolgimento delle attività del Comitato portuale di Brindisi”.

E’ presumibile che si sia deciso di accelerare i tempi poiché oggi (11 luglio) scade il mandato del commissario straordinario dell’Autorità portuale, il capitano di vascello Mario Valente, e si sia ritenuto opportuno affrontare la questione Grimaldi prima dell’insediamento della nuova governance.

Alle 15,30 di giovedì, dunque, verrà ripreso il discorso lasciato in sospeso l’1 luglio, quando venne accolta l’istanza di sospensione della seduta avanzata dal presidente Maurizio Bruno, a seguito della lettura di una relazione degli operatori portuali brindisini affidata a Titi, sui profili di illegittimità della bozza di delibera. Va ricordato inoltre che in precedenza era stata bocciata l'istanza di sospensione avanzata dalla sindaca Angela Carluccio, che abbandonò il tavolo.

La giornata odierna, fra l’atro, ha confermato la necessità di predisporre un piano per ormeggi e check in, visto che a Punta delle Terrare, in linea con la ripresa del traffico passeggeri con la Grecia, stazionavano cinque traghetti: due della Grimaldi, uno della Tirrenia e due di armatori greci, la Vasterick e la Prins Joachim. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attentato a Brindisi: bomba devasta l'ingresso di un bar in viale Commenda

  • Lite in un locale: un uomo ferito al collo con un bicchiere rotto

  • Inseguimento si conclude con scontro frontale: un arresto

  • Incidente sulla superstrada, auto contro alberi: grave un giovane

  • Esplosi colpi di arma da fuoco nel centro abitato: si indaga

  • Scu e gioco d'azzardo: arresti e sequestri sull'asse Lecce-Brindisi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento