Costretta a trasferirsi al Nord per sfuggire all'ex: divieto di avvicinamento per lui

Divieto di avvicinamento ai luoghi abitualmente frequentati dalla vittima per un 48enne di Latiano, F.I.

MESAGNE – Divieto di avvicinamento ai luoghi abitualmente frequentati dalla vittima per un 48enne di Latiano, F.I. L’ordinanza di misura coercitiva emessa dal tribunale di Brindisi è stata eseguita dal personale del commissariato di polizia di Mesagne nel pomeriggio di venerdì 9 marzo.

L’uomo, durante il matrimonio e anche dopo la separazione dalla ex moglie, “aveva posto in essere una serie di comportamenti, reiterati nel tempo, che avevano costretto la donna ad un regime familiare e di vita avvilente e mortificante, costringendola a sporgere denuncia e raccontare gli episodi di violenza fisica e verbale subiti nel tempo”.  Si legge in una nota del commissariato, diretto dal vice questore Rosalba Cotardo.

“Era stata anche minacciata che se non fosse tornata con lui gliela avrebbe fatta pagare. La stessa, pertanto, per sfuggire a quell’uomo violento, si è trasferita al nord a casa di un parente”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina: banditi tra la gente nella galleria Le Colonne

  • Omicidio Carvone: nuovi arresti per una sparatoria

  • Bollo auto non pagato: condono per importi fino a 1000 euro

  • Schiva una coltellata e costringe il bandito a mollare il bottino

  • Dimostrazione gratuita di rianimazione cardiopolmonare con Albano Carrisi

  • Minacce e fucilata tra i bambini prima dell'agguato mortale

Torna su
BrindisiReport è in caricamento