"La mia ex mi ha aggredito": denunciato per guida in stato di ebbrezza

Un 36enne di Brindisi ieri sera si è presentato in caserma dai carabinieri per sporgere denuncia contro la sua ex fidanzata

BRINDISI - Ai carabinieri ha raccontato di essere stato aggredito e picchiato dalla sua ex fidanzata. I militari lo hanno denunciato per guida in stato di ebbrezza: protagonista è un 36enne di Brindisi, al quale è stata sequestrata l'auto ai fini della confisca.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'uomo si è presentato negli uffici  della stazione carabinieri di Brindisi Centro in un evidente  stato di ebbrezza. Ha insistito per formalizzare denuncia nei confronti della sua ex fidanzata, una brindisina cn cui aveva avuto una relazione sino a pochi mesi prima, e con la quale ha detto di essere rimasto in buoni rapporti, tanto da essere stato  invitato a cena. Ma, stando al racconto dell'uomo, proprio durante la cena, era nata una discussione alquanto animata, a seguito della quale l’uomo ha riferito di essere stato schiaffeggiato e graffiato. Sottoposto ad accertamenti  è risultato positivo all’alcol con un tasso pari a 2,43 grammi per litro.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nell'ospedale Melli cinque operatori sanitari e un paziente positivi

  • "Impossibile garantire distanziamento sociale", Carrisiland rinuncia alla stagione 2020

  • Scontro fra due auto sulla provinciale: feriti un uomo e una donna

  • Appropriazione indebita: 31 auto sequestrate dalla polizia a Brindisi

  • Positivi al Melli: Rizzo chiede conto alla Asl e nel frattempo chiude attività e spiaggia libera

  • Coronavirus, solo un caso in Puglia. Due morti nel Brindisino

Torna su
BrindisiReport è in caricamento