Flash/ Fallita rapina in centro, un arresto - Video

BRINDISI – Assalto ad una gioielleria in pieno centro a Brindisi, appena alle 17,20. Ma ai banditi è andata male. Uno di loro è stato già ammanettato, gli altri due sono in fuga. E’ stata la reazione di uno dei due titolari della gioielleria “Anna Longo” a fare saltare il piano.

La-volante-con-il-bandito-catturato-2

BRINDISI – Assalto ad una gioielleria in pieno centro a Brindisi, appena alle 17,20. Ma ai banditi è andata male. Uno di loro è stato già ammanettato, gli altri due sono in fuga. E’ stata la reazione di uno dei due titolari della gioielleria “Anna Longo” a fare saltare il piano dei rapinatori, affrontando uno dei due soggetti entrati in azione e bloccandolo a terra. Pochi minuti dopo, il bandito è stato consegnato agli agenti della prima volante giunta sul posto. Altri due banditi sono invece fuggiti a piedi (video).

Mentre il complice attendeva l’esito delle prime attività della polizia, sul sedile posteriore di una “gazzella”, gli agenti hanno trovato anche l’auto dei banditi, una Lancia Lybra station wagon grigia abbandonata in vico d’Orimini, una traversa di via Annunziata. All’interno c’era un passamontagna, ed una teste ha riferito di aver visto uno sconosciuto che si allontanava di corsa. La gioielleria “Anna Longo” si trova a pochi metri dal municipio, nel cuore della città.

Il tentativo di rapina è stati quindi un gesto molto azzardato, quasi una sfida alle forze dell’ordine che oggi, con un blitz della Squadra mobile, hanno smantellato una delle bande più attive in città nel campo dei furti, alla quale è stata attribuita la razzia di pistole e fucili nell’armeria Calì, avvenuta nell’agosto del 2012.

Drammatiche le fasi della rapina nella gioielleria. Affrontati dal titolare Vittorio Bianco, i banditi lo hanno colpito al capo con il calcio della pistola, ma il gioielliere non ha mollato la presa anche se nella colluttazione ha urtato il capo allo spigolo del registratore di cassa. I banditi si sono visti scagliare contro una sedia, ed hanno temuto di restare in trappola, ma uno di loro non è riuscito a fuggire, saldamente afferrato dalla vittima.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attentato a Brindisi: bomba devasta l'ingresso di un bar in viale Commenda

  • Lite in un locale: un uomo ferito al collo con un bicchiere rotto

  • Inseguimento si conclude con scontro frontale: un arresto

  • Incidente sulla superstrada, auto contro alberi: grave un giovane

  • Esplosi colpi di arma da fuoco nel centro abitato: si indaga

  • Scu e gioco d'azzardo: arresti e sequestri sull'asse Lecce-Brindisi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento