Furto nella stazione di servizio: in fuga con la cassetta dei contanti

Presa di mira la Tamoil di via Ciciriello: le telecamere hanno ripreso due banditi incappucciati, hanno usato una smerigliatrice per tagliare la postazione bancomat. Ricetrasmittenti per parlare con i complici

BRINDISI – Con una smerigliatrice a batteria hanno tagliato in maniera chirurgica la colonnina bancomat all’interno della stazione di servizio Tamoil, in via Ciciriello, a Brindisi e sono andati via con la cassetta dei contanti.

furto tamoil 2-2

Il furto

I banditi sono entrati in azione nella notte a cavallo tra domenica 19 e lunedì 20 maggio 2019, attorno alle 3,10: le telecamere di sorveglianza hanno ripreso l’azione portata a termine da due uomini, arrivati a piedi. Erano entrambi incappucciati, vestiti di scuro, probabilmente indossavano una tuta, e avevano guanti per non lasciare impronte. Il titolare  ha sporto denuncia in questura nella mattinata di oggi, subito dopo aver riaperto la stazione di servizio.

Le telecamere

Nel video acquisito dagli agenti della sezione Volanti, si vede un uomo accovacciato ai piedi della colonnina dei pagamenti usare una “moletta” a batteria. Le immagini sono nitide. Si vedono chiaramente anche le scintille. Il secondo bandito ripreso dalle telecamere funge da palo: lo si vede parlare con i complici usando ricetrasmittenti, sistema di comunicazione scelto per non restare impigliati nella rete delle intercettazioni. Gli altri della banda non sono stati inquadrati dalle telecamere ed è ragionevole pensare che abbiamo parcheggiato l’auto o le auto poco distanti, pronti a fuggire appena terminato il “lavoro”.

L’operazione ha richiesto diversi minuti e in questo lasso di tempo i due sono stati disturbati da qualcuno o qualcosa, forse un’auto che transitava perché nel video si vede che i due banditi, a un certo punto, corrono a nascondersi. Fanno ritorno davanti alla colonnina del bancomat poco dopo. Di nuovo la smerigliatrice e via con la cassetta dei contanti.

furto tamoil 1-2

Il bottino e le indagini

Sono riusciti a portare via tutto il denaro relativo ai pagamenti dei rifornimenti del self service della giornata di domenica. Il bottino è ancora in fase di quantificazione.

Non è esclusa la pista brindisina, anche se azioni portate a termine con analogo modus operandi sono state denunciate dai titolari di stazioni di servizio nelle province di Lecce e Taranto. Non è improbabile,  quindi, che il colpo riuscito a Brindisi sia riconducibile allo stesso gruppo. Certamente si tratta di professionisti organizzati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “Bimba nata morta all’ospedale Perrino”: denuncia dei genitori

  • Una domenica con la bomba: quasi tutta Brindisi evacuata

  • Malore alla guida: autista accosta e poi si accascia, in salvo gli studenti

  • Maltempo: scuole chiuse a Brindisi a in altri Comuni della provincia

  • Incidenti: le vittime e le strade più pericolose del Brindisino

  • Forti raffiche di vento: alberi sradicati, interventi in provincia

Torna su
BrindisiReport è in caricamento