Giovani in scooter non si fermano all'alt: sorpresi con coca e hascisc

Denunciati a piede libero due 19enni di Brindisi, a seguito di un controllo effettuato dalla polizia al rione Commenda. Il passeggero ha lanciato sotto un'auto in sosta due involucri di sostanza stupefacente

Foto di repertorio

BRINDISI – Alla vista della polizia hanno proseguito per alcune decine di metri, anziché fermarsi all’alt. Ma il tentativo di disfarsi di due bustine di droga, lanciandole sotto un’auto in sosta, è stato infruttuoso. Sono stati denunciati a piede libero per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, in concorso fra loro, due brindisini di 19 anni che procedevano a bordo di uno scooter.

I due (S.D. il conducente, D.A. il passeggero) sono stati intercettati da un equipaggio della sezione Volanti al comando del vicequestore Vincenzo Maruzzella nel cuore della notta (fra martedì 7 e mercoledì 8 novembre) in via Tirolo, nei pressi di quella che è considerata una piazza di spaccio del rione Commenda. 

Anziché rispondere alla richiesta degli agenti di accostare, il conducente ha arrestato la sua marcia alcune decine di metri più avanti, nello spazio compreso fra due macchine parcheggiate. Tale atteggiamento non poteva non insospettire i poliziotti, i quali si sono anche accorti che il passegero, con un movimento repentino, aveva lanciato due bustine per terra.

Entrambi gli involucri sono stati immediatamente recuperati dalle forze dell’ordine. Uno conteneva 2,3 grammi di cocaina suddivisa in 10 confezioni di cellophane. L’altro conteneva sei grammi di hascisc, diviso in sei pezzi da un grammo. 

Successivamente gli agenti, coadiuvati nel frattempo da un altro equipaggio delle Volanti, hanno proceduto alla perquisizione domiciliare presso le abitazioni dei due ragazzi. Nell’armadio della camera da letto di A.D., sono stati trovati altri 30 grammi di hascisc. Nulla, invece, nell’abitazione di S.D. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    “Ero io quello armato nella gioielleria: pistola vera, ho esploso due colpi in alto”

  • Cronaca

    Comune di Brindisi, nomina dirigente senza selezione: processo per Consales e Carluccio

  • Cronaca

    “Non volevo ucciderlo: gli ho sparato dopo una lite per una ragazza”

  • Cronaca

    Rapinatore solitario in azione nella tabaccheria: fugge con 900 euro

I più letti della settimana

  • Rapina con spari nella gioielleria del centro commerciale. Presi i banditi

  • Assalto nella gioielleria Stroili: ecco chi sono gli arrestati

  • Scontro frontale sulla circonvallazione di Mesagne: un morto

  • Colpi di pistola in Largo Concordia: un ferito tra i giovani del sabato notte

  • Settimana corta alla scuola media: "Docenti ignorati". E' scontro

  • Auto si schianta contro palo e travolge veicoli in sosta: grave un giovane

Torna su
BrindisiReport è in caricamento