Gli studenti continuano gli incontri

BRINDISI – Siamo arrivati alle terza assemblea degli studenti di Brindisi dopo l’attentato del 19 maggio scorso. L’organizzatrice dell’evento è la coordinatrice dell’Uds Brindisi, Martina Carpani. L’assemblea si terrà giovedì 7 giugno prossimo alle ore 16 presso la sede in via Porta Lecce a Brindisi. “Non si può morire entrando a scuola”, questo il tema.

Una delle manifestazioni organizzate dagli studenti brindisini

BRINDISISiamo arrivati alle terza assemblea degli studenti di Brindisi dopo l’attentato del 19 maggio scorso. L’organizzatrice dell’evento è la coordinatrice dell’Uds Brindisi, Martina Carpani. L’assemblea si terrà giovedì 7 giugno prossimo alle ore 16 presso la sede in via Porta Lecce a Brindisi. “Non si può morire entrando a scuola”, questo il tema.

Continuano a far sentire la loro voce i giovani brindisini, dopo il tragico evento del 19 maggio scorso, con l’attentato dinanzi la scuola “Morvillo Falcone” di Brindisi. I ragazzi dicono no al silenzio. Loro non vogliono sentirsi isolati e continuano la loro lotta a nome della 16enne uccisa nello scoppio, Melissa Bassi, e le altre ragazze rimaste ferite. Costruire, proporre, organizzare per portare avanti il percorso cominciato con la manifestazione “Io non ho paura”.

“Noi non molleremo, noi avanzeremo senza paura perché ora noi giovani dobbiamo essere ascoltati – è quanto sostiene la coordinatrice Uds Carpani – bisogna costruire un futuro migliore, perché ciò che è successo il 19 maggio scorso poteva succedere a chiunque di noi e non si può morire andando a scuola. Noi vogliamo vivere in un mondo migliore”. C’è il coraggio e la determinazione negli occhi e la voce di tutti i ragazzi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Questa volta a morire è stata una loro coetanea, nella loro terra, e quindi ciò che è avvenuto ha scosso la tranquillità e i sogni di tutti, soprattutto degli studenti e giovani che cercano di costruire e raggiungere i propri obiettivi e desideri. Una voce che non rimarrà in silenzio, dettata da testa e mani che hanno volontà di costruire e cambiare questo mondo che spesso è fatto di un male inequivocabile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Assalto al blindato Cosmopol, gli arresti della banda

  • Si accascia in spiaggia e muore, tragica domenica per un anziano francavillese

  • “Ego”: Jasmine Carrisi debutta come cantante

  • Alle rapine con la mamma: colpi ai distributori, quattro arresti

  • Spesa vip per lo scrittore e conduttore Fabio Volo, in relax nei trulli

  • Era in vacanza a Villanova il turista milanese positivo. Negativa la moglie

Torna su
BrindisiReport è in caricamento