In fiamme l'auto di un cameriere: è dolo, al vaglio le immagini delle telecamere

Danneggiata dalle fiamme una Fiat Grande Punto parcheggiata per le vie di San Michele Salentino. Sul posto vigili del fuoco e militari della compagnia di San Vito dei Normanni

Foto di repertorio

SAN MICHELE SALENTINO – E’ di sicura origine dolosa l’incendio che la scorsa notte (18-19 novembre) ha danneggiato la Fiat Grande Punto di un cameriere residente a San Michele Salentino. L’auto era parcheggiata in via Carducci, nei pressi dell’abitazione dell’intestatario. Le fiamme si sono sviluppate poco dopo l’una.

Sul posto si sono recati i vigili del fuoco del distaccamento di Francavilla Fontana, oltre ai carabinieri della compagnia di San Vito dei Normanni. Una volta domate le fiamme, che si sono concentrate soprattutto sulla parte posteriore del veicolo, sono state trovate tracce di liquido infiammabile. Nelle prossime ore verranno acquisite le immagini riprese dalle telecamere della zona. Il movente del gesto è da accertare. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Incendiate nella notte auto e villetta contemporaneamente: si indaga

    • Cronaca

      Sindaco di Francavilla a giudizio per diffamazione e minacce

    • Cronaca

      Trovato con droga e "Bong maschera antigas" per fumare marijuana: arrestato

    • Cronaca

      Delfini in azione davanti al porticciolo turistico di Bocche di Puglia

    I più letti della settimana

    • Giovane padre di famiglia muore all'improvviso: autorizzato l'espianto degli organi

    • Nuova rapina in città: bandito armato di pistola irrompe nel supermercato

    • Le sbarre si abbassano all'improvviso: "Mi sono salvata per un pelo"

    • Conflitto a fuoco fra benzinaio e malvivente: esplosi almeno sei colpi

    • Donna muore in ospedale dopo intervento chirurgico: presentata denuncia

    • Agguato di mala nel Tarantino: un brindisino fra i presunti killer

    Torna su
    BrindisiReport è in caricamento