In fiamme l'auto di un cameriere: è dolo, al vaglio le immagini delle telecamere

Danneggiata dalle fiamme una Fiat Grande Punto parcheggiata per le vie di San Michele Salentino. Sul posto vigili del fuoco e militari della compagnia di San Vito dei Normanni

Foto di repertorio

SAN MICHELE SALENTINO – E’ di sicura origine dolosa l’incendio che la scorsa notte (18-19 novembre) ha danneggiato la Fiat Grande Punto di un cameriere residente a San Michele Salentino. L’auto era parcheggiata in via Carducci, nei pressi dell’abitazione dell’intestatario. Le fiamme si sono sviluppate poco dopo l’una.

Sul posto si sono recati i vigili del fuoco del distaccamento di Francavilla Fontana, oltre ai carabinieri della compagnia di San Vito dei Normanni. Una volta domate le fiamme, che si sono concentrate soprattutto sulla parte posteriore del veicolo, sono state trovate tracce di liquido infiammabile. Nelle prossime ore verranno acquisite le immagini riprese dalle telecamere della zona. Il movente del gesto è da accertare. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Bandito nel supermercato pieno di bambini: ancora un colpo in città

    • Cronaca

      Taccheggiatrice colta sul fatto prende a morsi una vigilante: caos al Brin Park

    • Cronaca

      Decine di persone raggirate in mezza Italia: arrestato recordman delle truffe

    • Cronaca

      Ennesima rapina a Brindisi: bandito al discount del quartiere Bozzano

    I più letti della settimana

    • Auto si ribalta in via Carmine: paura per un gruppo di giovani

    • Lavoro nero nei cantieri e abusivismo edilizio: 40 denunce nel Brindisino

    • Due titolari di palestre condannati per aver redatto diete senza essere abilitati

    • Cade mentre pota un albero: tragedia nelle campagne di Ostuni

    • Scatta l'allarme, fallisce furto col buco in negozio di abbigliamento

    • Attentato a pizzeria nel Bellunese, ferito gravemente giovane brindisino

    Torna su
    BrindisiReport è in caricamento