Incendiato un autocarro: nuovo attentato ai danni di un imprenditore

Il mezzo si trovava in via Po, a Torre Santa Susanna. Il proprietario aveva già subito l'incendio di un carro attrezzi

TORRE SANTA SUSANNA – Di nuovo nel mirino degli incendiari un imprenditore di Torre Santa Susanna. Ci sono pochi dubbi sull’origine dolosa di un rogo che la scorsa notte (fra giovedì 6 e venerdì 7 giugno) ha investito l’autocarro di proprietà del titolare di una piccola impresa di trasporto auto. Il mezzo era parcheggiato in via Po, nel centro di Torre Santa Susanna, stesso scenario dell’incendio che nell’autunno 2018 danneggiò un carro attrezzi di proprietà dello stesso imprenditore.

Sono stati i carabinieri della locale stazione a imbattersi nell’incendio, intorno alle ore 2,15. Allertati dai militari, sul posto si sono recati i vigili del fuoco del distaccamento di Francavilla Fontana. Il movente del raid è da appurare. E’ da vedere se le indagini possano in qualche modo riallacciarsi con quelle che nel novembre 2018 portarono all’individuazione e alla denuncia del presunto autore del precedente incendio doloso: un 60enne di Lecce. 

Potrebbe interessarti

  • Dopo Ferragosto, in forma con la dieta detox

  • Potassio, usi e benefici: perché assumerlo e gli alimenti che lo contengono

  • Smettere di fumare: trucchi e consigli per dire addio al tabacco

  • Topi, sporcizia e inciviltà: il parco del Cillarese sprofonda nel degrado

I più letti della settimana

  • Parcheggiatore stroncato da infarto nella movida delle discoteche

  • Si apparta con la moglie di un detenuto: mamma e figli lo pestano

  • "Hanno aiutato il nostro bimbo, aiutateci a rintracciarli e ringraziarli"

  • Tragedia in spiaggia: anziano perde la vita mentre fa il bagno

  • Tamponamento sulla superstrada finisce con denuncia per rissa

  • Scontro sulla litoranea: mamma e due bambini in ospedale

Torna su
BrindisiReport è in caricamento