Incendiato un autocarro: nuovo attentato ai danni di un imprenditore

Il mezzo si trovava in via Po, a Torre Santa Susanna. Il proprietario aveva già subito l'incendio di un carro attrezzi

TORRE SANTA SUSANNA – Di nuovo nel mirino degli incendiari un imprenditore di Torre Santa Susanna. Ci sono pochi dubbi sull’origine dolosa di un rogo che la scorsa notte (fra giovedì 6 e venerdì 7 giugno) ha investito l’autocarro di proprietà del titolare di una piccola impresa di trasporto auto. Il mezzo era parcheggiato in via Po, nel centro di Torre Santa Susanna, stesso scenario dell’incendio che nell’autunno 2018 danneggiò un carro attrezzi di proprietà dello stesso imprenditore.

Sono stati i carabinieri della locale stazione a imbattersi nell’incendio, intorno alle ore 2,15. Allertati dai militari, sul posto si sono recati i vigili del fuoco del distaccamento di Francavilla Fontana. Il movente del raid è da appurare. E’ da vedere se le indagini possano in qualche modo riallacciarsi con quelle che nel novembre 2018 portarono all’individuazione e alla denuncia del presunto autore del precedente incendio doloso: un 60enne di Lecce. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bomba, centro commerciale Le Colonne: il 15 dicembre apertura anticipata

  • Bomba: le direttive sull'evacuazione e l'elenco aggiornato delle vie

  • Bombe, Torino: evacuati in 10mila. Il 15 dicembre toccherà ai brindisini

  • Bomba, per l'evacuazione 300 brandine nelle scuole. Previsti colazione e pranzo

  • Estate in Sicilia dall'Aeroporto del Salento con voli settimanali

  • Minaccia collega per un pagamento: denunciato imprenditore

Torna su
BrindisiReport è in caricamento