Furgoncino infiamme: messaggio intimidatorio a imprenditore dello street food

Nel mirino degli incendiari un mezzo utilizzato per la somministrazione di panini e carne arrosto che si trovava in via 11 Novembre, nei pressi della caserma dei carabinieri. Le fiamme si sono spente autonomamente

SAN VITO DEI NORMANNI – Un noto imprenditore dello street food di San Vito dei Normanni finisce nel mirino degli incendiari. Ci sono pochi dubbi sull’origine dolosa di un rogo appiccato la scorsa notte (27 settembre) a un furgoncino utilizzato per l’attività di somministrazione di panini e carne arrosto parcheggiato nella sua solita postazione in via 11 Settembre, nella zona 167 di San Vito dei Normanni, nei pressi del palazzetto dello sport, a circa 100 metri dalla caserma dei carabinieri.

via 11 settembre, incendio furgoncino Giovanni Pomodoro-2

Le fiamme si sono sviluppate intorno alle ore 2. Nel giro di pochi minuti, prima ancora dell’arrivo di una squadra di vigili del fuoco partita da Brindisi, si sono spente autonomamente. Il veicolo è stato annerito, ma non ha subito danni ingenti.

Sull’episodio indagano i carabinieri della locale compagnia, recatisi sul posto per i rilievi del caso. Il movente è da appurare. La vittima dell’atto intimidatorio esercita l’attività di street food anche a Torre Santa Sabina e Carovigno. Le sue paninoteche sono un punto di ritrovo per i giovani della zona.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore schiacciato da un trattore: tragedia nelle campagne

  • Bollo auto e Documento unico di circolazione, le novità 2020

  • Quanto costa una casa a Brindisi quartiere per quartiere

  • Doppio inseguimento e lancio di chiodi dopo assalto a bancomat

  • Lite in un locale: un uomo ferito al collo con un bicchiere rotto

  • Operaio investito: un collega insegue auto pirata e la blocca

Torna su
BrindisiReport è in caricamento