Tamponamento a catena in città: due persone ferite, traffico in tilt

Quattro auto coinvolte in un incidente avvenuto in via Provinciale per Lecce. Sul posto due ambulanze e polizia locale

BRINDISI - Traffico in tilt in via provinciale per Lecce, alle porte di Brindisi, a causa di un tamponamento a catena verificatosi intorno alle ore 9 di oggi (lunedì 6 maggio). Quattro le auto coinvolte nel sinistro: un furgoncino Fiat Ducato, una Citroen C 5, un'audi e una Fiat Punto. Lo scontro si è verificato in direzione del centro abitato di Brindisi, all'altezza dello svincolo per il rione Perrino.

Tamponamento 2-2-2

L'impatto più violento è stato quello fra il furgoncino e la C5. Due conducenti hanno riportato ferite di lievi entita che hanno reso necessario l'intervento di due ambulanze con personale del 118. Nel giro di pochi minuti si è formato un lungo incolonnamento di auto. Due pattuglie della polizia locale hanno gestito la viabilitò con un senso unico alternato per sbrogliare la matassa, fino a quanto i veicoli incidentati non sono stati rimossi. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Brindisi usa la nostra Partner App gratuita !

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Due spaccate in 48 ore: tabaccheria e sala giochi

  • Cronaca

    Ospedale Perrino, donati gli organi di una donna morta a 62 anni

  • Cronaca

    “Droga, quel sequestro mi uccide. Summit per fornitura dall’Olanda”

  • Economia

    Il Gruppo Tecnocasa fotografa il mercato immobiliare di Brindisi

I più letti della settimana

  • Come difendersi dai pesciolini d'argento (e cosa sono)

  • Incidente stradale nella notte: automobilista trovato morto all'alba

  • Traffico di cocaina, 18 arresti: forniture organizzate a Brindisi

  • Da 20 anni al carcere duro, prossimo alla laurea in Giurisprudenza

  • Controlli dei carabinieri: due arresti. Rinvenute anche due auto

  • Crollo solaio in una scuola: dimesso l'operaio, cantiere sotto sequestro

Torna su
BrindisiReport è in caricamento