Tir si ribalta sulla Panoramica di Ostuni: feriti i due occupanti

L'incidente dovuto forse ad uno spostamento del carico. Traffico rallentato in entrata e uscita

OSTUNI - Un Tir si è ribaltato questa mattina mentre imboccava in salita la Panoramica di Ostuni, una strada breve ma con alcuni tornanti. L'incidente è avvenuto però nel tratto iniziale all'incrocio con la via che conduce al centro storico e quella che porta verso lo svincolo per la statale 379 e Villanova, e la ex statale 16 per Fasano.

Forse lo sbilanciamento in curva del pesante automezzo va ricondotto a uno spostamento del carico di detergenti. Feriti entrambi gli occupanti della cabina di guida, il conducente e un altro dipendente della ditta che stava effettuando le consegne nella zona. Soccorsi da due equipe del 118, entrambi sono stati trasportati all'ospedale Antonio Perrino di Brindisi.

Tir ribaltato Ostuni-2

L'incidente ha provocato un rallentamento del traffico, in una fascia oraria in cui la Panoramica è molto utilizzata da mezzi commerciali e privati. Sul posto la Polizia locale di Ostuni e i vigili del fuoco del locale distaccamento, per il ripristino della circolazione e i rilievi del sinistro. Sull'asfalto si è riversata parte del detersivo liquido che si trovava nel vano di carico, rendendo necessaria la bonifica del manto stradale.

Potrebbe interessarti

  • La banana, un fabbisogno giornaliero

  • Smettere di fumare: trucchi e consigli per dire addio al tabacco

  • Dopo Ferragosto, in forma con la dieta detox

  • Topi, sporcizia e inciviltà: il parco del Cillarese sprofonda nel degrado

I più letti della settimana

  • Scontro fra tre auto sulla strada per il mare: un morto e nove feriti

  • Parcheggiatore stroncato da infarto nella movida delle discoteche

  • Si apparta con la moglie di un detenuto: mamma e figli lo pestano

  • Tragedia in spiaggia: anziano perde la vita mentre fa il bagno

  • Furti nelle auto parcheggiate sulla costa: scoperti i responsabili

  • Posti in spiaggia "prenotati": la Capitaneria sequestra tutto

Torna su
BrindisiReport è in caricamento