Ciclista travolto: investitore positivo ai cannabinoidi, denunciato

L'incidente si era verificato il 6 settembre sulla provinciale Francavilla Fontana-San Marzano

FRANCAVILLA FONTANA – Aveva investito un ciclista, si era fermato e lo aveva soccorso accompagnandolo in ospedale, ma poi si era allontanato. Dopo l’identificazione dell’automobilista, un 31enne di San Marzano di San Giuseppe, i carabinieri hanno fatto eseguire i test necessari per stabilire se la persona in questione fosse sotto l’effetto di alcol o stupefacenti, e il responso è stato positivo per quanto riguarda i cannabinoidi (hascisc o marijuana). 

Pertanto l’investitore è stato denunciato a piede libero, la patente di guida è stata ritirata e il veicolo sottoposto a sequestro. Il ferito presenta contusioni multiple, trauma policontusivo escoriato della strada e distorsione cervicale con prognosi di giorni 15. L’incidente si era verificato il 6 settembre alle 7,30 del mattino sulla provinciale 26 Francavilla Fontana – San Marzano la persona denunciata era alla guida di una Bmw.

Sempre i carabinieri della stazione di Francavilla Fontana hanno deferito in stato di libertà per guida senza patente poiché revocata una 41enne del luogo. La donna è stata controllata in via Barbaro Forleo alla guida di una Lancia Y di proprietà del marito, ma lei sprovvista della patente di guida, mai conseguita. L’indagata ha reiterato la stessa violazione  già commessa nell’arco del biennio. Il veicolo è stato affidato al proprietario.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpi di pistola alla testa: brindisino ucciso sotto casa a 19 anni

  • Camion si ribalta e sfonda spartitraffico: superstrada riaperta al traffico

  • Professore in pensione trovato morto in casa, il corpo era in decomposizione

  • "Samara Challenge": a San Pietro si chiede l'intervento delle forze dell'ordine

  • Ucciso a 19 anni: si indaga sul movente. Il papà: "Perché tanta cattiveria"

  • Vivere e morire nel ghetto. L'altra faccia dell'emergenza giovanile

Torna su
BrindisiReport è in caricamento