Inseguimento nelle campagne si conclude con un'auto incendiata e una denuncia

I fatti si sono verificati nella notte tra ieri e oggi, domenica 26 maggio, in contrada Barbato a Villa Castelli durante un servizio di prevenzione e repressione dei reati contro il patrimonio

VILLA CASTELLI - Inseguimento nella notte tra carabinieri e un gruppo di malviventi che viaggiavano a bordo di due auto. Uno dei veicoli, risultato rubato, è stato dato alle fiamme, l’altro è stato abbandonato. Un 41enne è stato denunciato per favoreggiamento personale e segnalato per detenzione di sostanza stupefacente per uso personale.VILLA CASELLI AUTO RUBATA E BRUCIATA 3-2

I fatti si sono verificati nella notte tra ieri e oggi, domenica 26 maggio, in contrada Barbato a Villa Castelli. I carabinieri della locale stazione durante un servizio di prevenzione e repressione dei reati contro il patrimonio hanno intercettato due auto sospette, una Fiat Panda e una Fiat Fiesta. A bordo c’erano quattro persone che accortesi della presenza dei carabinieri hanno tentato la fuga nelle campagne. L’inseguimento si è protratto per circa tre chilometri, i malviventi sono riusciti a dileguarsi a piedi e a incendiare la Fiat Panda. Dagli accertamenti è emerso che era stata rubata a Grottaglie, Taranto, il 30 aprile scorso. Le fiamme sono state spente dai vigili del fuoco. Poco più lontano è stata trovata la Fiesta.

VILLA CASELLI AUTO RUBATA CON ATTREZZI DI FURTO-2

All’interno c’erano vari attrezzi da scasso, una centralina per l’accensione di auto priva di dati identificativi. Nel nottolino, inoltre, c’erano le chiavi originali del veicolo. Questo aspetto ha portato i militari a casa del proprietario dell'auto un 41enne di Grottaglie. Nel corso della perquisizione sono stati trovati due grammi di hashish e la doppia chiave originale della stessa Ford Fiesta che è stata sequestrata per essere sottoposta ad accertamenti tecnico scientifici per appurare la presenza di eventuali impronte/tracce di tutti gli occupanti.

Il 41enne, proprietario del veicolo, quindi, oltre ad essere segnalato all’Autorità Amministrativa per l’uso di sostanze stupefacenti è stato denunciato per favoreggiamento personale, perché non ha fornito chiare spiegazioni circa il rinvenimento delle chiavi originali all’interno della Fiesta trovata nelle campagne di Villa Castelli. Le attività d’indagine proseguono al fine di identificare gli autori dell’inseguimento, anche grazie all’esame dei sistemi di video sorveglianza presenti sulle strade.

Potrebbe interessarti

  • Blatte e scarafaggi, come allontanarli

  • Anguria, antiossidante: proprietà, benefici e controindicazioni

  • Frutto antico e sacro: il fico

  • Cicloturismo a Brindisi e provincia: le associazioni crescono

I più letti della settimana

  • Tragedia in campagna: donna rimane incastrata in una vecchia fornace, muore in ambulanza

  • Incidente mortale sul cavalcavia: condannato per omicidio stradale

  • Tre quintali di droga abbandonati in un uliveto: carico da 1,5 milioni

  • Bottiglie d'acqua minerale esposte al sole: sequestro in un supermercato

  • Ruba un'auto e ne fa un clone di quella identica di un amico

  • Concorso per navigator: la graduatoria dei vincitori in provincia di Brindisi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento