Malore mentre fa il bagno: salvato in extremis dall'annegamento

I fatti si sono verificati domenica 18 agosto a Campo di Mare, nel tratto di spiaggia libera adiacente a Lido Go Go

CAMPO DI MARE – E’ stato ricoverato nel reparto di rianimazione dell’ospedale Perrino di Brindisi, in prognosi riservata, il 33enne brindisino che nel pomeriggio di domenica 18 agosto, è stato colto da malore mentre faceva il bagno e subito soccorso da alcuni villeggianti e un medico in vacanza.

I fatti si sono verificati a Campo di Mare, marina di competenza del Comune di San Pietro Vernotico, nel tratto di spiaggia libera adiacente a Lido Go Go. L’uomo è stato visto in acqua privo di sensi, trascinato a riva sono stati subiti attivati i soccorsi. In attesa dell’arrivo di un’ambulanza del 118, giunta dal Ppt di San Pietro Vernotico, l’equipe sanitaria che presidia lo stabilimento balneare ha iniziato a praticare le manovre di primo soccorso, il giovane, però, non aveva battito e non presentava segni di ripresa.

Tra gli ospiti del lido c’era anche il dottore Gianni Greco insieme alla famiglia che non appena si è accorto di quanto stava accadendo si è precipitato in soccorso dello sfortunato villeggiante. Il medico si è reso subito conto che il giovane privo di sensi che aveva davanti non era annegato ma presentava chiari segni di una crisi convulsiva, era in arresto cardiocircolatorio ma forse poteva essere salvato. Ha praticato le manovre di primo soccorso aiutato dallo staff medico del lido e da altre persone presenti. Quando sono arrivati i sanitari del 118 l’uomo aveva ripreso a respirare, il cuore stava battendo di nuovo. Grande sospiro di sollievo per i presenti.

Dopo ulteriori manovre di rianimazione è stato caricato sulla barella per raggiungere l’ambulanza. Un’impresa complicata se si considera che l’uomo colto da malore aveva una stazza massiccia e la spiaggia di Campo di Mare si trova a diverse decine di metri sotto il livello del mare. In più la scala per disabili è in manutenzione, inagibile, impraticabile.

Grazie all’aiuto di almeno una decina di persone la barella è stata trasportata in spalla attraverso le scale fino all’ambulanza. Poi la corsa verso l’ospedale di Brindisi. Il 33enne è stato ricoverato in gravi condizioni ma è giunto vivo in ospedale, grazie alla gara di solidarietà tra i bagnanti per strapparlo alla morte. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto di magnitudo 5.8 presso Durazzo, paura nel Brindisino

  • Ultraleggero pilotato da brindisino si schianta su muretto

  • Lite in strada finisce con accoltellamento: un ferito e un arresto

  • Traffico di droga, otto brindisini sotto processo dopo verbali dei pentiti

  • Cocaina per mezzo milione di euro: brindisino condannato a sette anni

  • Terremoto: nuove scosse in Albania, 100 feriti, e nel Salernitano

Torna su
BrindisiReport è in caricamento