Calci e pugni agli anziani genitori: arrestato anche per estorsione

Ai domiciliari, in un'altra abitazione, un 43enne di San Michele Salentino: madre e padre costretti a chiudersi a chiave in camera

SAN MICHELE SALENTINO - Arrestato con le accuse di aver maltrattato i genitori di 70 anni e di estorsione: ai domiciliari, in un'altra abitazione è finito un uomo di 43 anni, residente a San Michele Salentino, destinatario di un'ordinanza di custodia cautelare firmata dal gip del Tribunale di Brindisi.

L’uomo era stato tratto in arresto in flagranza di reato il 30 marzo scorso.  I due coniugi hanno  vissuto un calvario fatto di mortificazioni e maltrattamenti: erano costretti nelle ore notturne a chiudersi a chiave nella loro camera da letto per paura delle aggressioni già subite in passato. In particolare approfittando che il padre era affetto da problemi di vista e la madre affetta da diabete li ha costretti quotidianamente a farsi consegnare del denaro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giallo di Ceglie: i due rumeni si sarebbero uccisi a vicenda

  • Incidente sulla circonvallazione: giovane motociclista in ospedale

  • Inseguimento si conclude con scontro frontale: un arresto

  • Grave aggressione contro operatori del 118: danneggiata un'ambulanza

  • Incidente sulla superstrada, auto contro alberi: grave un giovane

  • Sacra Corona: Raffaele Renna sottoposto a regime di carcere duro

Torna su
BrindisiReport è in caricamento