Mesagne, pronti i lavori per strade, segnaletica, illuminazione, rallentatori di velocità

I più attesi sono i lavori di rifacimento delle strade. Massima attenzione al ripristino della segnaletica orizzontale

MESAGNE - Le ferie estive non fermano il lavoro dell’assessorato ai Lavori Pubblici, coordinato dall’assessore Roberto D’Ancona e dall’Ufficio comunale diretto dall’ing. Claudio Perrucci. Già dalle prossime settimane l’impegnativo lavoro di approfondimento e programmazione portato avanti in questi mesi sarà visibile in città con diversi cantieri piccoli e grandi.

I più attesi sono senza dubbio i lavori di rifacimento delle strade. «Nelle prossime settimane – spiega l’assessore D’ancona - partirà lavori mesagne-2operativamente il terzo stralcio e decine di arterie urbane saranno messe a nuovo cosi come previsto da capitolato».

Massima attenzione al ripristino della segnaletica orizzontale: «È prevista da subito – fa sapere il delegato del sindaco - la tracciatura nelle strade già riasfaltate e nei pressi di tutte le scuole cittadine. Poi gradualmente ci sposteremo su tutte le zone». Dal prossimo anno l’Amministrazione Comunale intende esternalizzere a ditte esterne specializzate questo tipo di lavori. «Questo – spiega ancora D’Ancona - produrrà una presenza costante sul territorio con un servizio più consono ad una città che cresce, anche in termini di esigenze. Ci attiveremo perché la ripitturazione della segnaletica o la sostituzione di segnali stradali sia fatta di notte, senza intralciare il traffico e creare disagi. Un atto di civiltà dovuto per una città come Mesagne».

lavori mesagne1-2Con l’autunno saranno installati anche diversi rallentatori stradali, strumento di contenimento della velocità veicolare molto richiesto dai cittadini. «Abbiamo approfondito la Normativa e si è dato il via libera. Partiremo da strade pericolose per l’alta velocità come via San Vito, via Sandonaci, via Torre Santa Susanna e via San Pancrazio».

Altro tema cruciale per la pubblica sicurezza è l’illuminazione delle strade provinciali, troppo spesso spente. «Nei prossimi giorni – fa sapere l’assessore - sarò in Provincia per proporre, su mandato del Sindaco, un accordo per mettere a disposizione nostro personale e materiale. Questo farà spendere alle casse comunali qualche euro ma farà ottenere alla città il vantaggio di una illuminazione continua sugli ingressi della città e maggiore sicurezza stradale».

Potrebbe interessarti

  • Blatte e scarafaggi, come allontanarli

  • Anguria, antiossidante: proprietà, benefici e controindicazioni

  • Stp: rinnovate tutte le corse per le marine della provincia

  • Cicloturismo a Brindisi e provincia: le associazioni crescono

I più letti della settimana

  • Tragedia in campagna: donna rimane incastrata in una vecchia fornace, muore in ambulanza

  • Incidente mortale sul cavalcavia: condannato per omicidio stradale

  • Furgone imbottito di marijuana: 218 chili, un arresto

  • Bottiglie d'acqua minerale esposte al sole: sequestro in un supermercato

  • Inseguiti e arrestati subito dopo il furto di uno scooter

  • Brucia l'auto di un avvocato: secondo episodio in pochi mesi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento