Shakespeare alla Sezione II: dal carcere al Nuovo Teatro Verdi

Anche quest'anno, come accade, ormai, da diversi anni, non poteva mancare il consueto e tanto atteso appuntamento con un nuovo spettacolo teatrale di Marcantonio Gallo e Fabrizio Cito, realizzato nell'ambito del progetto "Dentro/Fuori: carcere & dintorni", in collaborazione con la Casa Circondariale di Brindisi

Gli interpreti di “Shkspr: Sezione II”

BRINDISI - Anche quest’anno, come accade, ormai, da diversi anni, non poteva mancare il consueto e tanto atteso appuntamento con un nuovo spettacolo teatrale di Marcantonio Gallo e Fabrizio Cito, realizzato nell’ambito del progetto “Dentro/Fuori: carcere & dintorni”, in collaborazione con la Casa Circondariale di Brindisi.

“Shkspr: Sezione II” é una riscrittura totale, se per riscrittura s’intende quella pratica attraverso la quale i testi vengono trasformati e riletti da più prospettive. Shakespeare, ridotto alle sue sole consonanti, tradotto ed addolcito per l’occasione, addomesticato ai nostri tempi veloci, modernizzato, diventa il tramite per veicolare un messaggio e una riflessione sul carcere e il suo significato.

Marcantonio Gallo-6“Shkspr: Sezione II” evidenzia la capacità critica, il desiderio di riscatto e la forza della speranza. La forza poetica di questo spettacolo, sta nel rapporto, tra le tematiche, che propone - giustizia, legalità, potere, Stato - ed il linguaggio usato, per esprimere questi concetti. I due registi, assieme ai detenuti, hanno estrapolato dalle varie opere, quelle considerate minori, appartenenti agli innumerevoli personaggi di contorno e tagliati fuori dalle moderne rappresentazioni.

É evidente, che i personaggi mancanti, metaforicamente, rappresentano, proprio, quell’umanità, che sta scontando una pena detentiva ed é, momentaneamente, tagliata fuori dalla Società di cui fa parte, ma che continua a sentirsi viva. Le battute recitate dagli attori e dai detenuti-attori, rappresentano, quindi, un’urgenza comunicativa dirompente, vitale ed ecco che la parola e l’azione teatrale diventano l’unica voce possibile per farsi sentire da una società, che relega, troppo spesso, ai margini, senza possibilità di salvezza. 

manifesto Marcantonio-2Incuranti delle regole della prosa, della scrittura e della recitazione, in “Shkspr: Sezione II”, si gioca una partita con le parole e le emozioni, in un rapporto, con il pubblico, fatto di coinvolgimento e straniamento, mistificazione e complicità. Siamo tutti, sembra voler dire Shakespeare, attraverso questo spettacolo, indistintamente peccatori e non importa la classe sociale di appartenenza… ma Shakespeare perdona, ed è il perdono, non la punizione, né la vendetta, un’ipotesi di ideale umano da perseguire.

E’ doveroso ringraziare Marcantonio Gallo e Fabrizio Cito, per l’opera di volontariato, che da anni svolgono nella Casa Circondariale di Brindisi e per la capacità, con la quale sono riusciti a conquistare la fiducia dei detenuti, apportando loro contenuti di spessore, dove le emozioni non fanno distinzione tra chi é dentro e chi é fuori e, a questo proposito, vorrei ribadire un pensiero del filosofo Aldo Masullo, che racchiude il significato profondo del loro operato: “Essere oggetto di fiducia, vuol dire fare qualcosa di umanamente positivo”… e non é poco!

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

(Spettacolo teatrale di Marcantonio Gallo e Fabrizio Cito ispirato a William Shakespeare, con la partecipazione dei Detenuti della Casa Circondariale di Brindisi, 5 maggio 2015 ore 20.30 – Nuovo Teatro Verdi – Brindisi)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nell'ospedale Melli cinque operatori sanitari e un paziente positivi

  • "Impossibile garantire distanziamento sociale", Carrisiland rinuncia alla stagione 2020

  • Scontro fra due auto sulla provinciale: feriti un uomo e una donna

  • Appropriazione indebita: 31 auto sequestrate dalla polizia a Brindisi

  • Positivi al Melli: Rizzo chiede conto alla Asl e nel frattempo chiude attività e spiaggia libera

  • Coronavirus, solo un caso in Puglia. Due morti nel Brindisino

Torna su
BrindisiReport è in caricamento