I carabinieri soccorrono partoriente bloccata con l'auto dal ghiaccio

Intervento di una pattuglia della compagnia di Francavilla Fontana sulla provinciale per San Marzano di San Giuseppe

FRANCAVILLA FONTANA - Bloccata in auto con la famiglia dalla neve e dalla sede stradale ghiacciata, mentre l'ambulanza del 118 inviata in soccorso era ostacolata a sua volta dalle condizioni meteo avverse: si era fatta molto seria la situazione per una dona di 37 anni in procinto di partorie, e alla quale si errano già rotte le acque. La situazione è stata risolta da una pattuglia di carabinieri della compagnia di Francavilla Fontana, che con un mezzo di servizio sono riusciti a raggiungere la vettura bloccata sulla provinciale per San Marzano di San Giuseppe. L'intervento della pattuglia ha consentito alla donna di arrivare tempestivamente presso la struttura ospedaliera ove è stata affidata alle immediate cure dei sanitari. A poche ore di distanza è venuto alla luce il bambino.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Meraviglioso ! ! ! Possano tutti i bimbi del mondo "venire alla luce" e godere della vita , dono prezioso! ! ! Nessuno impedisca ai bimbi il diritto di " venire alla luce"

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Incendio nella notte: distrutta casetta in legno e danneggiato pub

  • Incidenti stradali

    Incidente stradale nel centro abitato: donna in ospedale

  • Cronaca

    Rapinatore armato di pistola piomba in farmacia e porta via 600 euro

  • Cronaca

    Rubano auto a un'anziana: "La usava per andare a fare fisioterapia"

I più letti della settimana

  • Auto contro moto sulla panoramica: morto un imprenditore

  • Tamponamento a catena sulla superstrada: un'auto si ribalta

  • Scu, il nuovo pentito: “La mia latitanza tra Fasano e Porto Cesareo”

  • "Dopo l'incidente torno alla mia vita: grazie a medici e infermieri del Perrino"

  • Brindisi già capitale: Forza Italia ci riprova, depositata proposta di legge

  • Cipolle di cocaina, coppia brindisina finisce sotto indagine

Torna su
BrindisiReport è in caricamento