Pioggia di multe sul lungomare: pugno duro in viale Regina Margherita

Via libera all’acquisto di un defibrillatore per almeno un’auto della polizia locale

Foto di Salvatore Barbarossa

BRINDISI – Sabato sera in barba ai divieti di sosta. E pioggia di multe per gli automobilisti indisciplinati: gli agenti della polizia locale non hanno perdonato chi ha parcheggiato in viale Regina Margherita, con sanzione lasciata sui parabrezza.

multe in viale regina margerita bis-2

Le multe

I poliziotti municipali sono arrivati in bicicletta per controllare la zona e sono stati costretti a fare i conti con un bel po’ di utenti della strada del tutto irrispettosi delle regole. Nessuno sconto, multa per tutti. Impossibile chiudere un occhio. Tolleranza zero, come peraltro ricordato più volte dallo stesso comandante Antonio Claudio Orefice, autore di una serie di appelli rivolti agli automobilisti. Evidentemente c’è più di qualcuno che dimostra di essere assolutamente sordo alle più elementari norme del vivere comune, oltre che del Codice della Strada.

Gli incassi

Fatto sta che le contestazioni di ieri sera, confluiranno nel capitolo delle entrate derivanti da violazioni del Codice, a tutto vantaggio della Polizia municipale e del Comune di Brindisi. In tal modo si rafforza la previsione di incassi sino alla fine dell’anno, in aumento rispetto alla somma indicata lo scorso gennaio. Le nuove stime, hanno portato da un milione e 900mila euro a due milioni  e 300mila euro gli incassi al 31 dicembre.

Il defibrillatore

Antonio Orefice 3-2Dal comando, in attesa di arrivare alla fine del 2018 per tirare le somme, è stato disposto l’acquisto di un defibrillatore in dotazione ad “almeno una pattuglia” per “eventuale assistenza in caso di incidente stradale, in attesa dell’arrivo del personale medico qualificato”. Tenuto conto del fatto che la “polizia locale rappresenta in presidio di sicurezza importante su tutto il territorio comunale, garantisce tempestività di intervento in virtù della presenza costante” e anche in ragione del fatto che a Brindisi, dati alla mano, si registra un “elevato numero di sinistri stradali con conseguenti interventi delle pattuglie durante il normale orario di servizio”.

A fornire un defibrillatore sarà la ditta Michel Giuliano di Valanzano: preventivo pari a mille euro, con garanzia di otto anni, dotazione di valigetta e chiave pediatrica.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (7)

  • Che schifo di città.Invece di capire dov'è il problema per i parcheggi per loro la risposta più facile ed immediata è nelle contravvenzioni, senza stare però a difendere la gente incivile che non rispetta le regole . Non lamentiamoci se questa città è paragonabile ad una città nel deserto. Un paesone di provincia a tutti gli effetti .Evviva il cambiamento che ci avevano promesso .Senza parole

  • il solito menefreghismo della mentalità brindisina ,regole zero ,triplicate le multe resisteranno i furbi .

  • perché..i quasi 2000 posti auto sul Seno di Levante non vi bastano? è che vi piace arrivare al ristorante con la macchina davanti al tavolino piuttosto che fare due passi..invece di invocare continui parcheggi pure sul mare..appoggiate una città più sostenibile e muovetevi di più a piedi e i posti macchina lasciateli a chi viene da fuori o dai quartieri più lontani..vi farà bene alla salute credetemi!

  • Ieri sera alle 23 circa in piazzale Lenio Fiacco erano parcheggiate almeno una dozzina di autovetture in pieno divieto di sosta. Uno schifo

  • Uno? Ero certo che fosse in dotazione a tutte le auto. Stiamo parlando di una spesa che da 800 a 2.000 euro! E l'acquisto di un defibrillatore viene annunciato con squilli di trombe. Ma quanto costa quella pistola che hanno in dotazione tutti gli agenti?

  • Questo denota che in città non ci sono abbastanza parcheggi e qualcuno sfida la sorte sperando che non passino i vigili. Per ovviare alla carenza cronica di parcheggi, propongo con referendum popolare per utilizzare lo spazio che occupa la ex caserma Ederle. Si potrebbe realizzare, un parco con un punto di ristorazione e bar ed un parcheggio sotterraneo a 2 piani. Per gli incidenti è opportuno chiamare il 118.

  • Il lungomare è gia abbastanza deserto e le attività commerciali chiudono...signor sindaco invece di allontanare quei pochi che ancora si avventurano si provveda per un decente parcheggio ed una circolazione sostenibile.. non è facendo multe che si favorisce lo sviluppo turistico e commerciale di una zona fondamentale x brindisi come il porto...

Notizie di oggi

  • Politica

    Rita De Vito: “Impossibile adeguare i miei valori alle direttive del Pd”

  • Politica

    I silenzi nuocciono gravemente alla salute di questa giunta

  • Opinioni

    Capannone Montecatini tra vecchie e "nuove" ma inattuali idee

  • Cronaca

    "Perché pagare se non ho mai ricevuto servizi?" Accolto ricorso contro Arneo

I più letti della settimana

  • Inseguimento tra carabinieri e Giulietta finisce con tamponamento e arresto

  • Notte di fuoco tra Commenda e Sant’Elia: arrestato un brindisino

  • Furgone si ribalta sulla 379: un morto e un ferito

  • Caso Cucchi, rimosso uno striscione contro il carabiniere brindisino

  • L'auto finisce fuori strada: due ragazzi in ospedale

  • Scu, estorsioni alla festa patronale: anche in Appello chieste condanne per 27 brindisini

Torna su
BrindisiReport è in caricamento