Poca droga, ma sorvegliato speciale

SAN VITO DEI NORMANNI – Fosse stato solo per il modesto quantitativo di droga, trovatagli in casa, se la sarebbe cavata con una denuncia a piede libero.

La sede della compagnia carabinieri di San Vito dei Normanni

SAN VITO DEI NORMANNI –Fosse stato solo per il modesto quantitativo di droga, 2,47 grammi di hascisc e 0,5 grammi di marijuana, trovatagli in casa, se la sarebbe cavata con una denuncia a piede libero, ma il 30enne Roberto Calò, di San Vito dei Normanni, è finito in manette per la violazione delle prescrizioni previste dal regime di sorveglianza speciale con obbligo di dimora al quale era sottoposto.

I carabinieri del Norm della locale compagnia diretti dal tenente Mazzotta si sono recati nella serata di domenica presso l’abitazione di Calò. Oltre alle sostanze stupefacenti, i militari hanno trovato anche un bilancino elettronico di precisione e 18 grammi di sostanza da taglio, il tutto sottoposto a sequestro.

Il 30enne è stato quindi accompagnato presso la casa circondariale di Brindisi in via Appia, con l’accusa di violazione delle prescrizioni e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

 

 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giallo di Ceglie: i due rumeni si sarebbero uccisi a vicenda

  • Attentato a Brindisi: bomba devasta l'ingresso di un bar in viale Commenda

  • Inseguimento si conclude con scontro frontale: un arresto

  • Incidente sulla superstrada, auto contro alberi: grave un giovane

  • Esplosi colpi di arma da fuoco nel centro abitato: si indaga

  • Incidente sulla circonvallazione: giovane motociclista in ospedale

Torna su
BrindisiReport è in caricamento