Sentiero a Torre Guaceto sbarrato all'altezza del lido dell'Aeronautica

Proteste da parte di alcuni cittadini. Si inasprisce una polemica che si sarebbe potuta evitare. Il ruolo della Regione

Le foto ci sono state inviate dai cittadini au

PENNAGROSSA (Carovigno) – Ha toccato il punto di conflittualità più alto, stamani, la polemica sulle forme della presenza nell’Area marina protetta di Torre Guaceto del lido dell’Aeronautica Militare, riservato alle famiglie dei dipendenti e ai loro eventuali ospiti, con parcheggio annesso e libero accesso in auto laddove ciò invece è assolutamente vietato agli altri visitatori, bagnanti, turisti e frequentatori delle spiagge libere dell’Amp e della Riserva naturale dello Stato.

Una vecchia questione mai risolta, che non è fondata, va sottolineato, sul presupposto che l’Aeronautica venga sgomberata da Torre Guaceto, bensì sul rispetto delle stesse regole da parte di tutti. Quali norme hanno la prevalenza, quelle dei vincoli di tutela ambientale oppure quelli legati alle servitù militari? Per ora sono queste ultime a prevalere, e il problema non può essere certo risolto a Brindisi, ma deve essere sciolto una volta per tutte a Roma, per capire se gli enti militari e le forze dell’ordine hanno il diritto di considerare (ed imporre) le proprie aree ricreative come priorità logistiche di difesa.

spiaggia Aeronautica Militare - sentiero bloccato (6)-2

Però ci ha messo del suo la Regione Puglia, e lo abbiamo scoperto oggi quando sono giunte le prime proteste di cittadini che correttamente sono entrati a piedi nel perimetro della riserva naturale dal lato nord-ovest (per capirci, quello verso Specchiolla), e poco dopo si sono trovati di fronte ad uno sbarramento  del sentiero realizzato con un cavo tessile e pezzi del nastro bianco e rosso che delimitano cantieri, aree interdette o sotto sequestro.

Il tutto dominato dal cartello di divieto di accesso ai non autorizzati. Ciò all’altezza del lido dell’Aeronautica Militare. Un ente militare può sbarrare il transito su un percorso pubblico? Parliamo dell’antica “strada del procaccia”, che segue tutta la costa sino alla costa di Ostuni e Fasano, già oggetto di chiusure abusive nella stagione estiva in vari suoi tratti. Cosa c’entra la Regione?

spiaggia Aeronautica Militare - sentiero bloccato (3)-2

A quanto sembra, l’Aeronautica Militare ha ottenuto proprio dagli uffici di Bari dell’amministrazione regionale pugliese la titolarità delle aree che occupa attualmente nella riserva di Torre Guaceto, adibite a sosta delle auto dei frequentatori autorizzati del lido, con la motivazioni delle necessità di movimentazione di veicoli militari. Non siamo in grado di dire se la Regione Puglia abbia incluso nel lotto anche il tratto della “strada del procaccia” oggi sbarrato con cartelli di divieto, nastro e cavi vari.

Se ciò è stato fatto, costituisce un vulnus ai diritti dei cittadini e soprattutto a quello dei disabili, che certo non possono permettersi di aggirare lo sbarramento percorrendo un lungo percorso alternativo sotto il sole. Qualcuno dirà che non accadrebbe mai di impedire il transito ad una persona diversamente abile (anche i cittadini che hanno segnalato il caso sono passati ugualmente oggi scavalcando il nastro), ma allora sarebbe opportuno rimuovere quel divieto almeno dal sentiero.

spiaggia Aeronautica Militare - sentiero bloccato (5)-2

In attesa che il Consorzio di gestione di Torre Guaceto formalizzi – come pare si accinga a fare – i passi necessari per contestare procedure che non fanno altro che suscitare proteste. Come si vede, a spingere la gente a considerare nel 2018 le spiagge degli enti militari e delle forze dell’ordine sacche di privilegio sottratte alle norme ordinarie non sono certo immotivate posizioni ostili. L’Aeronautica Militare certo saprà trovare una soluzione di propria iniziativa.

Potrebbe interessarti

  • Librerie fai da te: alcune idee

  • Conservazione dei cibi: sai quali sono quelli da tenere fuori dal frigo?

  • Open space: il frigorifero intelligente per la vostra casa

  • Bidoni della spazzatura: come pulirli e igienizzarli

I più letti della settimana

  • Lite in spiaggia: pugni e bastonate contro dipendenti di un lido

  • L'ammiraglio difende la Marina: "In Libia ci siamo. Il problema: i trafficanti"

  • Sulla pista dei furti di trattori: arrestato un allevatore

  • “Scu, nuove leve in gruppi tipo gangsteristico. Unione tra Brindisi e Lecce”

  • Muore sul tavolo operatorio dopo nove ore: avviate le indagini

  • Brindisino arrestato a Lecce per detenzione di cocaina in dosi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento