homemenulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Rifiuti e decoro urbano: blitz dei vigili

OSTUNI - La busta della spazzatura? Smaltita dietro l'angolo di casa. L'abitudine è diffusa ed il Comune corre ai ripari, intensificando i controlli. Così, alla vigilia di Pasqua, è scattato il blitz da parte del corpo della Polizia Municipale per salvaguardare il decoro e l'igiene pubblica nella Città bianca. L'intervento giunge a coronamento di un'attività di accertamento che va avanti da alcuni mesi. Quotidianamente, dalle ore 6 e sino alle ore 21.30, le pattuglie della Polizia municipale in borghese, effettuano numerosi accertamenti soprattutto per quanto riguarda l'igiene urbana verificando tutti quegli utenti che abbandonano i sacchetti della spazzatura agli angoli delle strade o fuori dai cassonetti e nelle villette dove è vietato l'introduzione degli animali.

Una pattuglia dei vigili urbani

OSTUNI - La busta della spazzatura? Smaltita dietro l'angolo di casa. L'abitudine è diffusa ed il Comune corre ai ripari, intensificando i controlli. Così, alla vigilia di Pasqua, è scattato il blitz da parte del corpo della Polizia Municipale per salvaguardare il decoro e l'igiene pubblica nella Città bianca. L'intervento giunge a coronamento di un'attività di accertamento che va avanti da alcuni mesi. Quotidianamente, dalle ore 6 e sino alle ore 21.30, le pattuglie della Polizia municipale in borghese, effettuano numerosi accertamenti soprattutto per quanto riguarda l'igiene urbana verificando tutti quegli utenti che abbandonano i sacchetti della spazzatura agli angoli delle strade o fuori dai cassonetti e nelle villette dove è vietato l'introduzione degli animali.

In questo fine settimana sono così fioccate numerose multe a carico di coloro che sono stati colti sul fatto a infrangere le rewgole vigenti. Più di qualcuno è stato beccato a scaricare le immondizie all'esterno dei cassonetti, oppure a lasciare sotto casa il sacchetto dei rifiuti domestici. I verbali sono stati elevati in base al regolamento del servizio di igiene ambientale: 50 euro per ogni infrazione riscontrata.

L'attività di salvaguardia dell'ambiente e del decoro urbano, portata avanti dalle pattuglie, anche in borghese, della Polizia municipale risponde a una precisa linea disposta dall'Amministrazione comunale, con gli assessori Francesco Prudentino alla Polizia urbana e Giuseppe Santoro all'Ambiente. Nel mirino anche i proprietari dei cani che, ignorando i divieti, violano sia la Villa comunale Sandro Pertini che le altre villette pubbliche, laddove vige il divieto di portare a spasso gli animali.

L'azione di sorveglianza, appostamento e accertamento, coordinata dal comandante della Polizia Municipale, Francesco Lutrino, ha visto impegnati i vigili urbani su tutto il territorio comunale. E non pochi i cittadini colti sul fatto, intenti a depositare fuori dai cassonetti sia i sacchetti della spazzatura domestica che oggetti ingombranti per i quali si deve chiedere l'intervento della impresa addetta.

Multe "salate" sono scoccate verso alcuni operatori che stavano abbandonando in modo abusivo, i residui di potature in larghi e spiazzi e, indiscriminatamente lungo le strade o in luoghi appartati di campagna. "Una situazione d'inciviltà - spiegano i due sassessori - particolarmente diffusa mentre si rammenta che, con ordinanza dirigenziale è stato disposto che al fine di evitare la dispersione dei rifiuti per strada, anche in dipendenza dell'azione di animali, i sacchetti dovranno essere depositati nei più vicini cassonetti-contenitori a ciò preposti e sistemati nel territorio comunale".

"Vale la pena rammentare - concludo i due amministratori comunali - che a carico di tutti coloro che creano delle discariche abusive, oltre alla sanzione amministrativa, scatta anche la denuncia alla Procura della Repubblica in base al decreto Ronchi". Nei prossimi giorni, intanto, proseguirà l'apposito servizio volto a porre un freno al dilagante fenomeno dell'abusivismo nelle modalità di conferimento dei rifiuti urbani speciali, nella distribuzione dei volantini pubblicitari senza autorizzazione e nell'uso non appropriato delle villette comunali per i proprietari dei cani.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Torre Guaceto, sequestrato il parcheggio di Penna Grossa

    • Politica

      Emiliano e i campanilismi tarantini: "Quattro aeroporti meglio di due"

    • Cronaca

      Riqualificazione delle periferie, Brindisi in corsa per i fondi del Governo

    • Cronaca

      Fogna rotta da giorni e liquami nei lavelli, a Parco Bove si rischia il colera

    I più letti della settimana

    • Scontro sulla circonvallazione, coinvolta una famiglia: gravi mamma e figlio

    • Nuota per recuperare un pallone e viene colto da malore

    • Omicidio Tedesco, condanna all’ergastolo per i tre imputati

    • Musica e schiamazzi nel centro di Brindisi, condannato titolare di un locale

    • “Mamma, comando io: voglio i soldi da tuo nipote, altrimenti lo denuncio”

    • Sbarre alzate e luce spenta durante il passaggio del treno: tragedia sfiorata

    Torna su
    BrindisiReport è in caricamento