Simula un incidente e chiede il rimborso: scoperto un altro poncio

Denunciato un 36enne campano per il reato di per il reato di fraudolento danneggiamento di beni assicurati

VILLA CASTELLI – I furbetti degli incidenti stradali tornano in azione. L’ultimo poncio è stato scoperto dai carabinieri della stazione di Villa Castelli, a seguito di una querela sporta lo scorso 24 ottobre da Groupama Assicurazioni Spa con sede a Roma. I militari hanno infatti appurato che il 36enne G.E., residente a Casalnuovo di Napoli, ha chiesto alla compagnia assicurativa un rimborso per in sinistro simulato a Napoli il 17 marzo 2017. L’uomo è stato quindi denunciato all’autorità giudiziaria per il reato di fraudolento danneggiamento di beni assicurati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Assalto al blindato Cosmopol, gli arresti della banda

  • Si accascia in spiaggia e muore, tragica domenica per un anziano francavillese

  • Alle rapine con la mamma: colpi ai distributori, quattro arresti

  • Spesa vip per lo scrittore e conduttore Fabio Volo, in relax nei trulli

  • Moto fuori controllo sulla provinciale: un giovane perde la vita

  • I 100 anni di Giovanni Saracino: ha combattuto la seconda guerra mondiale

Torna su
BrindisiReport è in caricamento