L'ultimo saluto a "Donna Jolanda" tra lacrime e lunghi applausi

Centinaia di persone hanno voluto stringersi attorno al dolore che ha colpito il cantante Al Bano e la sua famiglia

CELLINO SAN MARCO – Centinaia di persone hanno voluto salutare, oggi, per l’ultima volta “donna Jolanda”, la mamma del cantante Albano Carrisi scomparsa nel pomeriggio di ieri, mercoledì 10 dicembre, all’età di 96 anni. Centinaia di persone hanno voluto stringersi attorno al dolore che ha colpito il cantante e la sua famiglia. Il primo gennaio prossimo avrebbe compiuto 97 anni ed era già in programma la festa. Quasi 97 anni trascorsi ad amare la vita, il marito Carmelo, i figli i nipoti e quanti ha incrociato nella sua lunga esistenza. Sembrava immortale donna Jolanda. Non ha mai voluto lasciare Cellino San Marco (tranne quando ha seguito il figlio in tournée), paese dove è nata e cresciuta e ha conosciuto l’amore della sua vita Carmelo che le ha regalato quella famiglia che l’ha amata profondamente fino al suo ultimo respiro.

funerale Jolanda Ottino-2

I suoi concittadini ma anche i cittadini dei paesi vicini oggi hanno partecipato al suo funerale, celebrato da don Lucio Renna, vescovo emerito, nella Chiesa di San Marco e Santa Caterina. La chiesa del paese, la stessa dove Albano e Romina si sono uniti a nozze 50 anni fa e che ha riunito la famiglia Carrisi in tanti momenti sia felici che tristi come la morte di Don Carmelo nel 2005. La camera ardente è stata allestita nella chiesetta di famiglia nelle tenute Albano Carrisi nello stesso pomeriggio di ieri, poche ore dopo la sua morte. Albano era all’estero, con lei c’era il figlio Franco, imprenditore ed ex personaggio televisivo, la nuora, i nipoti Marco e Rosita che vivono a Cellino San Marco e gestiscono un noto parco dei divertimenti.

Successivamente sono giunti al capezzale di nonna Jolanda, Yari, il secondogenito di Albano, Romina Junior la quartogenita e i figli avuti dalla seconda moglie Loredana Lecciso, Jasmine e Albano junior. Mancavano Cristel (la terzogenita), Romina Power e Loredana Lecciso. Nonna Jolanda è stata per tutti i nipoti una seconda mamma. Li ha cresciuti nell’amore creando con ognuno un legame unico. Ne sono testimonianza i post sui profili social pubblicati dai nipoti che mostrano una nonna sempre vispa e allegra nonostante gli acciacchi della vecchiaia e i dolori della vita. Un grande esempio di forza, coraggio e umiltà.

Alcuni momenti del funerale

Il funerale si è svolto in un silenzio quasi assordante, la chiesa era gremita di gente, molti sono rimasti fuori, tutti con gli occhi lucidi. Albano, che ha sempre esternato il profondo amore per la madre, è riuscito a far amare “donna Jolanda” anche a chi non l’ha conosciuta personalmente. Attraverso i racconti della sua vita e le parole sempre piene di emozione quando parlava di lei. Le ha dedicato un libro e un docu-film “Madre mia”, andato in onda su rete quattro a giugno dello scorso anno. Oltre che alcune canzoni. E con una canzone ha voluto salutarla per l'ultima volta. Un momento di grande commozione si è vissuto quando a conclusione della funzione religiosa è stato trasmesso un brano che Albano ha dedicato alla madre, in cui ancora una volta le dichiara profondo amore. Sia la cerimonia funebre che la veglia sono state presidiate dai volontari della Protezione civile, dalle guardie particolari giurate della Lf Vigilanza, dagli agenti della Polizia locale e dai carabinieri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giallo di Ceglie: i due rumeni si sarebbero uccisi a vicenda

  • Attentato a Brindisi: bomba devasta l'ingresso di un bar in viale Commenda

  • Incidente sulla circonvallazione: giovane motociclista in ospedale

  • Inseguimento si conclude con scontro frontale: un arresto

  • Grave aggressione contro operatori del 118: danneggiata un'ambulanza

  • Incidente sulla superstrada, auto contro alberi: grave un giovane

Torna su
BrindisiReport è in caricamento