Violazione degli obblighi ed evasione: due arresti e una denuncia

Eseguiti due arresti a San Vito dei Normanni e Torre Santa Susanna. Una denuncia a piede libero a Villa Castelli

Due persone sono state arrestate e una terza è stata denunciata a piede libero per violazione degli obblighi, nell’ambito dei servizi di controllo del territorio effettuati dai carabinieri del comando provinciale di Brindisi

I carabinieri della stazione di San Vito dei Normanni hanno eseguito un’ordinanza di applicazione degli arresti domiciliari emessa dal tribunale di Brindisi a carico di Lorenzo Colella, 29 anni, del posto. L’uomo era stato sottoposto all’obbligo di dimora nel comune di San Vito dei Normanni con il divieto di uscire dalla propria abitazione dalle ore 19.00 alle ore 07.00. 

Lo stesso in diverse circostanze ha avuto una condotta trasgressiva, ed è stato controllato fuori dalla sua abitazione, pertanto considerato il comportamento tenuto è stato assoggettato all’aggravamento della misura cautelare. Dopo l’espletamento delle formalità di rito è stato condotto nella sua abitazione. Allo stesso è stato fatto obbligo di non uscire senza la preventiva autorizzazione e il divieto di comunicare con qualsiasi mezzo con persone diverse da quelle che con lui coabitano.

A Torre Santa Susanna, i carabinieri della locale stazione, in esecuzione dell’ordinanza di applicazione di misura cautelare emessa nella giornata di ieri (venerdì 11 gennaio) dal tribunale di Brindisi, a seguito della celebrazione del “giudizio direttissimo” per il reato di evasione, hanno sottoposto Leonardo Vincenzo Leo, 46 anni, agli arresti domiciliari nella sua abitazione. 

All’uomo, sorpreso all’interno di un locale pubblico di Torre Santa Susanna poco dopo che era stato assoggettato ad analoga misura, è stato prescritto che dovrà pertanto permanere all’interno della sua abitazione e non uscire se non dietro autorizzazione dell’autorità giudiziaria.

A Villa Castelli, infine, i carabinieri della locale stazione hanno denunciato a piede libero, per violazione degli obblighi della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza con obbligo di soggiorno, un 25enne del luogo. L’uomo è stato controllato sulla pubblica via mentre si accompagnava con alcuni soggetti del luogo che hanno subìto condanne. Nella circostanza a richiesta dei militari era sprovvisto anche della prescritta carta precettiva che dovrebbe portare sempre al seguito, come disposto dalle norme.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    “Ero io quello armato nella gioielleria: pistola vera, ho esploso due colpi in alto”

  • Cronaca

    Spaccio, vandalismo e schiamazzi: parco Cesare Braico chiuso di notte

  • Cronaca

    Trovate tele rubate a pittrice palestinese: una denuncia per ricettazione

  • Economia

    Scuole, strade ed edifici pubblici: "Contributo statale per 15 Comuni"

I più letti della settimana

  • Rapina con spari nella gioielleria del centro commerciale. Presi i banditi

  • Assalto nella gioielleria Stroili: ecco chi sono gli arrestati

  • Colpi di pistola in Largo Concordia: un ferito tra i giovani del sabato notte

  • Settimana corta alla scuola media: "Docenti ignorati". E' scontro

  • Auto si schianta contro palo e travolge veicoli in sosta: grave un giovane

  • Assalto all'alba a un Tir che trasportava tabacchi: ferito il conducente

Torna su
BrindisiReport è in caricamento