Bonifiche a Brindisi, opportunità d'impresa: convegno Cna con Ispra e Legambiente

La Cna provinciale di Brindisi organizza un seminario su "Bonifiche, risanamento ambientale e reindustrializzazione, la riqualificazione delle Aree Sin: un'opportunità di sviluppo per Brindisi e per l'Italia"

BRINDISI – La Cna provinciale di Brindisi organizza un seminario su “Bonifiche, risanamento ambientale e reindustrializzazione, la riqualificazione delle Aree Sin: un’opportunità di sviluppo per Brindisi e per l’Italia”. L’incontro, con la partecipazione di Cofidi Puglia in qualità di top partner, ed il patrocinio del Comune di Brindisi, si terrà venerdì 9 maggio 2014 alle ore 17.30, presso l’Hotel Orientale in Corso Garibaldi 40.

Il seminario, moderato da Sonia Rubini, Direttore Cna Brindisi, si aprirà con i saluti di Cosimo Consales, sindaco del Comune di Brindisi, Marcello Rollo, presidente del Consorzio Asi Brindisi ed Emanuele Sternativo, presidente della Cna Brindisi.

Sono poi previsti interventi di Salvatore Tomaselli, componente Commissione Industria al Senato, su “Il caso Brindisi”; Stefano Ciafani, vice presidente Legambiente, sul tema “Bonifiche dei siti inquinati: chimera o realtà?”; Maurizio Pernice, direttore generale per la Tutela del territorio e delle risorse idriche del Ministero dell’Ambiente, che interverrà su: “Il nuovo quadro legislativo in materia di bonifiche”.

Il porto e la zona industriale di BrindisiA seguire, l’intervento di  Edo Ronchi, sub commissario Ilva di Taranto, su “La vicenda Ilva tra emergenze ambientali e prospettive industriali” e quello di Stefano Laporta, direttore generale Ispra, su “La tutela dell’ambiente e la salute nei Sin”. Concluderà Tommaso Campanile, responsabile del dipartimento nazionale competitività e ambiente di Cna.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'incontro vuole promuovere un utile confronto tra varie competenze istituzionali e associative sull'annoso tema delle bonifiche industriali nei cosiddetti Sin - siti di interesse nazionale - tra i quali vi è Brindisi. Dopo lunghi anni di discussioni e complicate procedure siamo, infatti, ad un punto di svolta grazie, da un  lato, alla disponibilità di risorse importanti destinate alle attività di bonifiche per il sito di Brindisi, e dall'altro, alla recente approvazione di norme semplificate per agevolare sia le attività di risanamento dei siti che il reinsediamento industriale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lavori agricoli, arriva il sì dalla Regione: "attività indifferibili"

  • "Primo operatore 118 positivo, ora screening urgente per tutti"

  • Muore un imprenditore edile: prima vittima del Covid a Ostuni

  • Una brindisina in Olanda: "Viviamo col terrore del contagio. Il Lockdown è una fortuna"

  • Controlli anti contagio: multati un barbiere e il suo cliente a Brindisi

  • Coronavirus: 22 nuovi contagi e un decesso in provincia di Brindisi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento