Ottocento veicoli in mostra per la Fiera dell'Auto 2015 a San Michele

Una cittadina il cui principale fatturato è costituito dall'industria dell'auto usata non è certo un fenomeno molto diffuso. Questa particolarità fa di San Michele Salentino la capitale pugliese dell'auto, anche se di seconda mano, un mercato che ha risentito della crisi globale molto meno di quello delle vetture nuove

SAN MICHELE SALENTINO – Una cittadina il cui principale fatturato è costituito dall’industria dell’auto usata non è certo un fenomeno molto diffuso. Questa particolarità fa di San Michele Salentino la capitale pugliese dell’auto, anche se d'occasione, un mercato che ha risentito della crisi globale molto meno di quello delle vetture nuove. Decine di autosaloni, e decine di officine meccaniche, elettromeccaniche e di carrozzeria costituiscono l’indotto, che ha preso rapidamente la testa delle attività economiche di San Michele Salentino, ex borgo agricolo e di ottimi artigiani del settore edile e del legno.

Ecco perché torna anche quest’anno la manifestazione “Fiera dell’Auto”, per la quale tempo fa alcuni grandi autosaloni di San Michele si sono coalizzati per una operazione di marketing che va a vantaggio dell’intero settore, unendosi nella GestAuto Group, associazione che organizza l’evento, di cui è presidente Giuseppe Apruzzi. Dal 30 maggio al 2 giugno 2015 nel Borgo Aieni (Zona Pip) i visitatori avranno l’opportunità di scegliere fra una vastissima gamma di offerte, per cui sarà quasi impossibile non trovare l’auto d’occasione in linea con le proprie esigenze.

San Michele Salentino GestAuto Group è composta da: “Apruzzi Auto”, “Auto Caliandro”, “Auto A.”, “S. Auto”, “Auto Pro”, “Balsamo Auto”, “Autosalone Venerito”, “Auto Prete”, “Giovanni Apruzzi Automobili”, “Altavilla” e “Cosmari Auto”; che hanno deciso di unire le proprie competenze di oltre quarant’anni di esperienza e proporranno “le migliori autoccasioni dell’anno” (si prevedono circa 800 autovetture esposte) con il massimo della garanzia e della sicurezza che il mercato dell’auto possa offrire”.