Dal Ministero dell'Ambiente via libera alla bretella Tap sino a Brindisi

Una condotta di 55 chilometri collegherà il punto di interconnessione di Meledugno del Trans Adriatic Pipeline al punto di allaccio con la rete nazionale dei metanodotti Snam a Brindisi

Il tratto di interconnessione Melendugno-Brindisi. Sotto, Il tratto sottomarino di competenza italiuana e i primi 8 chilometri da San Foca a Melendugno. La mappa generale del gasdotto Tap

Parere positivo con prescrizioni, depositato il 20 dicembre, da parte Comitato tecnico Via presso il Ministero dell’Ambiente alla bretella di collegamento del gasdotto Trans Adriatica Pipeline (Tap) dal terminale di ricezione della linea di collegamento con il punto di sbarco presso San Foca, al punto di interconnessione con la rete nazionale a Brindisi.

I comuni interessati dall’attraversamento sono quelli di Lecce, Melendugno, Lizzanello, Brindisi, Vernole, Surbo, San Pietro Vernotico, Torchiarolo, Castri di Lecce. Il progetto prevede la costruzione di un metanodotto della lunghezza di 55 chilometri dal territorio del comune di Melendugno alla connessione alla rete nazionale dei gasdotti nel comune di Brindisi. Ora si attende anche il parere del Ministero dei Beni culturali, che deve controfirmare l’autorizzazione del Ministero dell’Ambiente.

Il tratto sottomarino di Tap di competenza italiana-2

Tap è un gasdotto che trasporterà il gas dalle nuove fonti di approvvigionamento nella regione del Mar Caspio ricadente nel territorio dell’Azerbaijan all'Europa Occidentale e Sud-Orientale, attraverso il cosiddetto Corridoio Meridionale del Gas, che entra nella Ue dalla frontiera turca. Il Trans Adriatic Pipeline partirà in prossimità di Kipoi, al confine tra Grecia e Turchia, dove si collegherà al Trans Anatolian Pipeline (Tanap). 

Proseguirà quindi sulla terra ferma, attraversando la Grecia Settentrionale, nel suo tratto più lungo, muovendo in direzione ovest attraverso l’Albania fino ad approdare sul litorale Adriatico. Il tratto sottomarino inizierà in prossimità della città Albanese di Fier e attraverserà l’Adriatico per connettersi alla rete italiana di trasporto del gas in Salento. Tap si snoderà lungo 878 chilometri (di cui 550 chilometri in Grecia; 215 chilometri in Albania; 105 chilometri nell’Adriatico e 8 chilometri in Italia). Toccherà la massima altitudine a 1800 metri tra i rilievi albanesi e la massima profondità a 820 metri sotto il livello del mare.

Il percorso del gasdotto Tap-2

La parte del gasdotto di competenza italiana è composta da una condotta sottomarina (tratto offshore) lunga circa 45 chilometri sui 105 totali dell'attraversamento dalla costa albanese, da una condotta interrata (tratto onshore) lunga circa 8,2 km, da una valvola di intercettazione posta in corrispondenza del punto iniziale del tratto onshore e da un terminale di ricezione del gasdotto (Pipeline receiving terminal) ubicato nel Comune di Melendugno, in provincia di Lecce.

Le prescrizioni ministeriali attengono l’impatto sul territorio ulivetato e i vincoli imposti dal Piano paesaggistico territoriale regionale. L’opera non dovrà in alcun modo alterare lo stato dei luoghi, che sarà ripristinato dopo il passaggio della trincea di interramento del gasdotto.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Conflitto a fuoco fra benzinaio e malvivente: esplosi almeno sei colpi

  • Cronaca

    Via del mare, dialogo tra Comune e Authority: possibile accordo sul cristallo

  • Cronaca

    Donna muore in ospedale dopo intervento chirurgico: presentata denuncia

  • Cronaca

    Una raccolta firme contro esternalizzazione asilo nido pubblico di Francavilla

I più letti della settimana

  • “Appalti a Cerano, ferita aperta da dieci anni ma Enel denuncia solo ora”

  • Stagione crocieristica: avviso pubblico per le manifestazioni

  • Commercio estero e contraffazioni: studenti all'Agenzia delle Dogane

  • Piano A2A: no delle associazioni al riutilizzo del sito, da bonificare

  • A Ostuni il Premio Biol 2017: vincono Lazio, Toscana e Spagna

  • Le imprese agricole di fronte alle sfide dei cambiamenti climatici

Torna su
BrindisiReport è in caricamento