Aiello. "Non ho alcuna intenzione di scendere in politica"

Le offerte sono arrivate, ma Fabio Aiello ha detto subito no. "Senza neppure pensarci un secondo", dice il presidente dell'Ordine provinciale dei commercialisti. "Non è mai stata mia intenzione quella di entrare in politica

BRINDISI - Le offerte sono arrivate, ma Fabio Aiello ha detto subito no. "Senza neppure pensarci un secondo", dice il presidente dell'Ordine provinciale dei commercialisti. "Non è mai stata mia intenzione quella di entrare in politica, nè da consigliere comunale, nè da assessore e tanto meno da candidato sindaco. Sono sempre pronto a mettermi a disposizione come tecnico per affrontare e risolvere i problemi di questa città, ma non entrando in una maggioranza amministrativa o in un partito".

Quindi nessuno potrà contare sulla sua candidatura, malgrado gli attestati di stima. Ha vita brevissima la possibilità che il centrodestra possa contare su Fabio Aiello per trovare una soluzione forte per riconquistare l'amministrazione comunale del capoluogo. Luigi Vitali dovrà ripartire da zero, se la sua intenzione è quella di pescare nella società civile e nel mondo delle professioni e dell'imprenditoria per evitare di arrivare alla sfida di giugno con un centrodestra già rassegnato alla sconfitta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giallo di Ceglie: i due rumeni si sarebbero uccisi a vicenda

  • Attentato a Brindisi: bomba devasta l'ingresso di un bar in viale Commenda

  • Inseguimento si conclude con scontro frontale: un arresto

  • Incidente sulla circonvallazione: giovane motociclista in ospedale

  • Incidente sulla superstrada, auto contro alberi: grave un giovane

  • Esplosi colpi di arma da fuoco nel centro abitato: si indaga

Torna su
BrindisiReport è in caricamento